Fritelle di zucchine e i Segni di fuoco

Un contorno leggero e sfizioso! Se siete un segno di fuoco non dimenticatevi di confrontare il vostr profilo con quello riportato sotto la nostra ricetta!

AI FORNELLI!! 😀

Frittelle di Zucchine

Ingredienti per 4 persone:

100g. di prosciutto cotto, zucchine 3 grosse, un cucchiaio di farina, 2 cucchiai di grana grattugiato, 2 uova, mezza cipolla, pane grattato, olio, sale e pepe.

Tempo di cottura: 45′

Preparazione:

Sbucciate la cipolla e tritatela finemente. Spuntate le zucchine, lavatele, asciugatele e grattugiatele utilizzando l’apposito utensile; mettetele in un canovaccio pulito e strizzatele bene per far uscire la loro acqua di vegetazione. Trasferitele poi in una terrina, unite il prosciutto tritato, la cipolla, il grana, la farina e un cucchiaio di pane grattato. Salate, pepate e mescolate. Unite le uova, amalgamate il composto e lasciatelo riposare per mezz’ora coperto con un canovaccio. In una padella per fritti (di ferro o antiaderente fate scaldare abbondante olio e, quando sarà bollente, friggetevi il composto a cucchiaiate. Fate sgocciolare le frittelle cotte su carta assorbente da cucina poi tenete in caldo quelle pronte mentre friggete le altre.

Prosegue la rubrica della cucina ed i segni zodiacali:

oggi abbiamo i segni di fuoco.

ARIETE (21 Marzo – 20 Aprile)

Il modo suo di alimentarsi rispecchia appieno il suo modo impaziente, impulsivo e un po’ irrequieto di vivere l’esistenza tuttavia ama moltissimo mangiare, tutti i nati sotto questo segno sono infatti delle ottime forchette, tendenti a privilegiare più la quantità che la qualità.
Non essendo capace di gestire bene il tempo, non si gode moltissimo le uscite al ristorante, tantomeno sopporta i pranzi di matrimonio.
Considera, infatti, le attese fra una portata e l’altra come inutili perdite di tempo.

Durante i pasti, tendono ad ingoiare in fretta il cibo, quasi senza riuscire a gustarlo nel modo adeguato, masticalo male e digeriscono male

I loro piatti preferiti sono quelli che sfamano molto, a discapito della qualità. Di conseguenza, amano molto le proteine. Per migliorare lo stile alimentare, dovrebbero arricchire la dieta con piatti contenenti un minore apporto di proteine , in primo luogo le verdure, preferibilmente crude. E’ consigliabile anche assimilare molto potassio (contenuto specialmente in spinaci e carote) per contrastare i mal di testa tipici di questo segno. L’Ariete è anche un discreto consumatore di caffè che, da vasocostrittore, gli fa diminuire i mal di capo. Deve però essere attento a non esagerare perché è già nervoso di suo!

I nati sotto il segno dell’Ariete, prediligono una dieta ricca di proteine e per questo prediligono le carni, magari accompagnate con una salsa saporita.

Cibi consigliati per gli Arieti, sono senza dubbio: pollame, coniglio, fagiano, pesce, fagioli, formaggi e latticini in generale, carne magra preferibilmente ai ferri e fagioli.

Tra le verdure: lattuga, carote, carciofi, zucchine, cavolfiori, cetrioli, ravanelli, pomodori e peperoni.

Come frutta citiamo invece: mele, lamponi, fragole, cocco, melone e agrumi.

Ai fornelli, l’Ariete, dimostra capacità di attenzione, scrupolosità e volontà di primeggiare e per questo risulta, sicuramente un ottimo cuoco.

LEONE (23 Luglio – 22 Agosto)

I nati sotto il segno del Leone, sono veramente dei gourmet fatti e finiti in quanto amano concedersi cibi raffinati e molto costosi, degni di un vero Re, raramente inoltre le persone di questo segno mangiano da sole. Vedono il rito dell’alimentazione come uno dei momenti in cui possano affermare il senso di superiorità insito nel proprio segno.

A loro piace particolarmente essere serviti, similmente a quanto, in natura, succede al leone maschio, che è il primo a cibarsi dopo che le leonesse hanno catturato la preda.
Solitamente, quando sono invitati a pranzo o a cena, la persona che cucina per loro si rende immediatamente conto che qualcosa di particolare deve essere preparato per loro.
Il segno del Leone è noto per avere problemi circolatori: per questa ragione deve cercare di limitare la tendenza ad assumere piatti grassi, che possono essere dannosi per le arterie e il cuore. Deve, fra l’altro, bere poco alcool: preferibilmente moderate quantità di vino rosso, che è un toccasana per il flusso sanguigno.
Dovrà anche aumentare il consumo di vitamine, in particolare quella di tipo C, che si trova in agrumi e pomodori. La posizione del Leone a tavola è sicuramente a capotavola, da dove può tenere tutto sotto controllo ed intrattenere i numerosi amici, elemento indispensabile delle sue cene.

I Leoni, in genere prediligono i cibi salati a quelli dolci e gradiscono porzioni proporzionate all’appetito che hanno, senza strafare ne lesinare con le dosi.

I cibi consigliati per i nati sotto il segno del Leone, sono: cereali integrali, carni bianche, pesce, riso, legumi secchi, uova.

Come verdure, risultano ottimi: mais, spinaci, carciofi, lattuga, cetrioli, borragine, cipolle.

Tra la frutta, invece: mirtilli, lamponi, more, albicocche, prugne, anguria, noci, agrumi, ciliegie, fichi, mele.

Il Leone ai fornelli è spesso e volentieri un cuoco attento e valente.

SAGITTARIO (22 Novembre – 21 Dicembre)

Il Sagittario è un segno che sotto il punto di vista alimentare, a tavola si accontenta molto, non è molto esigente tuttavia non amano i pasti luculliani e, in genere, preferiscono la varietà alla quantità.
Sono consci che, per mantenere il proprio fisico in forma e scattante, devono mangiare di tutto.
Sanno però quando fermarsi e, se ritengono di essersi alimentati a sufficienza, sapranno dire di no al dessert, per quanto possa apparire gradevole.

Il pasto ideale di un Sagittario, consiste in un primo elaborato e saporito seguito da un secondo più semplice, e per completare, un buon dessert.

I gusti del Sagittario sono piuttosto classici, perché sa che la cucina mediterranea è quella che lo manterrà meglio in forma. Tuttavia, essendo una persona che ama i viaggi, non disdegna i gusti esotici e, di conseguenza, alcuni piatti etnici.
E’ consigliabile, per questo segno, non assumere soltanto gli alimenti che diano le energie che è abituato a profondere, ma anche nutrienti dall’effetto meno immediato ma ugualmente importanti, come le proteine derivanti da frutta e verdura.

Sono cibi consigliati: cereali integrali, come avena e riso, carne di cavallo, abbondante pesce, fegato di vitello, ceci, soia, tuorlo d’uovo.

Tra la verdura, citiamo: porri, asparagi, cavolfiore, melanzane, pomodori, carote.

Mentre come frutta: agrumi, uva sultanina, mirtilli, mele, pere, prugne, pesche, fichi, fragole.

In cucina, il Sagittario, è un cuoco creativo e sorprendente.

Ricerca personalizzata