Frutta di stagione: cosa acquistare a Febbraio

Febbraio è appena iniziato e con esso arriva la nostra rubrica sulla frutta di stagione. In questo mese, che si prevede sarà molto freddo, troviamo ancora una grande varietà di agrumi, arance, mandarini, mandaranci, pompelmo e poi banane, kiwi, avocado, mele e pere.

Il pompelmo – che significa grosso limone – è stato scoperto nel 1750 ed è originario dell’America Centrale, si presume Barbados o Bahamas, mentre in Italia trova diffusione soprattutto in Sicilia, Liguria e Campania. L’albero appartiene alla famiglia delle rutacee, è un sempreverde e può raggiungere anche i 15 metri di altezza; le foglie sono di un verde scuro, sottili e lunghe mentre il frutto è giallo con spicchi di un giallo talmente chiaro da risultare quasi incolore.

Ne esistono due diverse varietà: la bianca che è quella più adatta per i succhi e la rosa. Quest’ultima è un ibrido tra pompelmo e arancia, è più dolce e ha la buccia sottile; rispetto alla varietà bianca, il pompelmo rosa è meno ricco di vitamina C ma contiene più fruttosio, per cui è consigliato a chi ha bisogno di energia e soprattutto a chi pratica sport. Il modo più semplice per mangiarlo è tagliarlo in due e consumarlo con un cucchiaino oppure mangiarlo come fosse un’arancia ma è ottimo anche nelle macedonie o nelle insalate. Questo frutto è ricco di vitamine, fibre, sali minerali e flavonoidi che, essendo dei potenti antiossidanti, aiutano il fegato e prevengono le malattie cardiovascolari.

Al momento dell’acquisto sono da preferire quelli non troppo duri, con buccia lucida e senza ammaccature. Si conservano bene sia in frigo che fuori ma è preferibile consumarli presto perché la vitamina C tende a deteriorarsi presto.

Ricerca personalizzata