Fusilli sgombri pachino & olive

Non so voi, ma io sono reduce da pranzi e cene, deliziose fra l’altro, del fine settimana per pranzo mi sa che preparo qualcosa di leggero…con del pesce azzurro magari che c’ha tutto sto omega3 di cui abbiamo tanto bisogno! Esiste anche la variante bianca di questa ricetta, senza pomodori, più o meno viene come gli spaghetti aglio ed olio con le alici. Inoltre togliendo le acciughe, la pasta e i pomodori e aggiungendo le patate diventa un perfetto secondo! Insomma un piatto per tutti i gusti 😉

FUSILLI AGLI SGOMBRI, PACHINO E OLIVE

INGREDIENTI per 2 persone:

  • 150 g di fusilli
  • 8 pomodori pachino
  • 1 confezione piccola di sgombri sott’olio
  • qualche filetto d’acciuga sott’olio
  • qualche oliva nera denocciolata
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cipolla piccola bionda
  • olio extravergine d’oliva
  • qualche foglia di basilico
  • sale

PREPARAZIONE:
1 – per prima cosa mettete a bollire l’acqua per cuocere la pasta. Intanto che aspettate che alzi il bollore preparatevi gli ingredienti: sgocciolate gli sgombri passando il loro olio in una padella saltapasta che vi servirà per preparare la “salsina”; tagliate in quattro i pomodorini; riducete a rondelle le olive;affettate a velo la cipolla;spellate e schiacciate l’aglio;spezzettate le foglie di basilico.
2- nella padella che userete per saltare la pasta e dove avrete già messo l’olio degli sgombri, aggiungete se vi pare un po’ d’olio  e fatevi rosolare finchè non si sciolgono i filetti d’acciuga
3 – appena l’acciuga è sciolta unite l’aglio e la cipolla, fate rosolare poco perchè non anneriscano ed unite gli sgombri leggermente spezzettati. Fate insaporire un poco ed unite olive e pomodori, salate mischiate, spegnete il fuoco e coprite. In questo modo i pomodorini daranno un po’ d’acqua che vi servirà poi per non far attaccare alla padella il condimento una volta che unirete la pasta.
4 – A questo punto, l’acqua della pasta starà bollendo, saltatela e aspettate che il sale sia sciolto prima di buttare i fusilli. Appena questi saranno al dente scolateli velocemente, riaccendete il fuoco sotto al condimento e fate saltare la pasta in modo da mantecarla alla perfezione con il suo condimento. Impiattate e spargete sopra il basilico spezzettato.

TRUCCHI & CONSIGLI PER GLI UTENSILI:

COLTELLI in acciaio:

Per pulire i coltelli in acciaio è ideale il succo di patata.
Sarebbe sempre meglio evitare di lavarli in lavastoviglie per non rovinarne la lama.

MANICI delle PENTOLE: Per i manici delle pentole bruciacchiati la soluzione migliore è strofinarli con della cipolla.

PENTOLE che puzzano di pesce:

Se la pentola in cui avete cucinato il pesce ha conservato un cattivo odore, dovete strofinare l’interno con una manciata di inumidito con dell’acqua.

PIATTI E PENTOLE che puzzano d’uovo:

E’ normale che quando si usa l’uovo in cucina o preparazioni contenente uovo, le pentole, le stoviglie, posate, bicchieri e piatti, prendano quell’odore caratteristico e sgradevole “d’uovo”. Per eliminarlo si può usare dell’aceto durante il lavaggio a mano o messo nella stessa lavastoviglie.

Togliere gli odori dal FORNO:

Dopo averlo pulito se vi cuocete alcune buccie di arancia a 180° avrete un forno profumatissimo

PESCE AZZURRO:

Il nome “pesce azzurro” non si riferisce ad un gruppo definito di specie ittiche, ma è utilizzata commercialmente per indicare alcune varietà di pesci, generalmente di piccola pezzatura, di varia forma e sfumature di colorazione, il cui costo è generalmente ridotto per la grande quantità di pesce pescato.

Tra le varietà di pesce azzurro presenti sul mercato i più diffusi sono: la sardina, l’alice o acciuga, lo sgombro, l’aguglia, lo spratto o papalina, l’alaccia, il lanzardo, la costardella.

Il pesce azzurro è molto apprezzato in cucina  per le qualità nutrizionali delle carni. Ha carni generalmente molto digeribili con prevalenza di calcio e di grassi insaturi, in particolare del tipo omega 3.

Anche per questo il consumo di pesce azzurro è consigliato nelle diete nelle quali sono da evitare i grassi saturi presenti in altre specie animali.

BUON LUNEDI A TUTTI 😀

Ricerca personalizzata