Genoa, ennesima rivoluzione in vista

Ennesima rivoluzione in vista per la prossima stagione del Genoa calcio. Come spesso è accaduto in questi ultimi anni, il Presidente Enrico Preziosi sarà tra i protagonisti più attivi del mercato estivo attraverso un intenso via vai di giocatori.

Per le prossime ore è intanto atteso l’annuncio del nuovo allenatore, l’uomo individuato sarebbe Alberto Malesani, attuale tecnico del Bologna, autore di un’ottima stagione con i felsinei e in scadenza di contratto. Per lui pare sia già pronto un contratto biennale. Trovato il mister, ci si concentrerà sul parco giocatori. In uscita sono molto richiesti, tra gli altri, Kucka, Palacio e Criscito, i quali potrebbero partire qualora dovessero arrivare delle offerte adeguate. Floro Flores, invece, con tutta probabilità rientrerà ad Udine, riscattato dalla società friulana la quale cederà al Genoa la seconda parte di Forestieri.

In entrata, si sta sondando il terreno per arrivare all’acquisto del centrocampista del Cesena, classe 85′, Marco Parolo, uno dei migliori giocatori del campionato quanto a rendimento e finito nel mirino di molti club. La partita di Domenica tra Genoa e Cesena potrebbe peraltro essere l’occasione buona per discuterne.

Per quanto riguarda l’attacco, il sogno è rappresentato dal clamoroso ritorno di Diego Milito. L’attaccante dell’Inter viene da una stagione molto al di sotto delle aspettative e Genova gli è rimasta nel cuore così come lui è sempre nel cuore di tutta la tifoseria rossoblu. C’è da risolvere il problema dell’ingaggio e non è un problema di poco conto, ma qualora dovesse aprirsi uno spiraglio per la cessione dell’argentino, il Genoa sarebbe di certo in prima fila.

Insomma, tra giocatori previsti in partenza e giocatori in entrata, oltre al nuovo allenatore in arrivo, i supporters genoani non potranno di certo annoiarsi, con la speranza che per la prossima stagione si riesca a creare un gruppo competitivo e coeso, cosa non sempre riuscita in passato proprio in virtù di questi continui stravolgimenti della rosa.

Ad Alberto Malesani, molto probabilmente, spetterà tale arduo compito.

Ricerca personalizzata