“Get Back”: e se i Beatles non si fossero mai sciolti?

Sono ormai passati trent’anni da quando i Fab Four si sono sciolti. Dal 1960 al 1970 hanno suonato e sconvolto intere generazioni e il loro sound non ha mai mancato di colpire anche quelle successive, fino ad arrivare al giorno nostro. Con il film “Across the Universe” il mito dei Beatles è cresciuto più forte di prima. Ovviamente il cinema non ha voluto far finta di niente ed ecco che abbiamo avuto “Nowhere Boy”, pellicola sull’adolescenza di John Lennon. Ma cosa sarebbe stato del mondo se i Beatles fossero rimasti insieme a suonare ancora per decenni?

Mark Waters, regista di “Mean Girls”, una teen comedy con Lindsay Lohan, ha adesso in progetto di rispondere a questa domanda. E’ Variety che ci dà la notizia secondo cui Waters ha firmato per “Get Back”, una commedia in cui due ragazzi ossessionati dai Beatles, decidono di tornare indietro nel tempo per fermare la separazione. Come? Facendo in modo che John Lennon non incontri mai la sua fiamma Yoko Ono, che i due credono essere la responsabile della fine dello storico gruppo.

Il film dovrebbe entrare in produzione in estate, quando il prossimo film di Waters sarà nelle sale, “Mr. Popper’s Penguins”, che ha appena terminato la fase di post-produzione e la sua uscita è prevista per il 17 Giugno. La sceneggiatura è a dopera dell’esordiente Chris McCoy, un uomo evidentemente cosciente delle infinite possibilità per la commedia nascoste dietro i viaggi nel tempo. Noi avremo dunque modo di aspettare e fare pronostici su chi saranno gli attori che si caleranno nei panni del magico quartetto composto da George Harrison, Ringo Starr, Paul McCartney e John Lennon.

Ricerca personalizzata