Giuseppe Verdi celebrato dalla ‘Chicago Symphony’

Considerato il compositore italiano più celebre di tutti i tempi, Giuseppe Verdi, autore del Nabucco e de La Traviata, famoso in tutto il mondo, viene celebrato dall’orchestra “Chicago Symphony” di cui è direttore Riccardo Muti, oggi l’interprete verdiano per eccellenza. Il Maestro ha voluto omaggiare il compositore in occasione del bicentenario della sua nascita.

Alle ore 19.30 a Chicago dell’11 Ottobre (circa le 2.30 dell’ora italiana) avverrà l’esecuzione della Messa da Requiem e subito dopo sarà possibile visualizzarla in streaming in diretta live dal Symphony Center, gratuitamente in tutto il mondo.

Il Maestro Muti è stato da sempre affascinato dalla vena artistica verdiana, infatti ha fatto rivivere la sua musica diverse volte dirigendo molte delle sue opere più importanti – tra cui Rigoletto, Macbeth, Attila, Un ballo in maschera, Aida, La Traviata – riscuotendo sempre grande successo e ammirazione da parte del pubblico che lo segue.

Contemporaneo di Rossini, Donizetti, Bellini, Verdi non si occupò solo ed esclusivamente di musica, ma anche di politica. Celebre è il suo manifesto ” Viva V.E.R.D.I.“, con cui sostenne i moti risorgimentali e alludeva alla lettura : “Viva Vittorio Emanuele Re d’Italia”. Questo sostegno gli comportò la nomina a senatore e a consigliere provinciale di Piacenza. Rappresentò dunque per molti italiani l’ideale d’uomo che, attraverso diverse sfaccettature,musica compresa, poteva guidare l’Italia all’unificazione nazionale.

L’omaggio di Muti è quindi non solo un omaggio alla sua musica, ma anche al suo modo di essere uomo e artista contemporaneamente, alla tenacia dimostrata in diversi campi e alla sua versatilità.

Voglia essere questo un invito rivolto a tutti gli italiani e non a reinterpretare la sua musica in chiave attuale, a rileggerla anche da un punto di vista emozionale, perchè contiene un valore inestimabile e intramontabile.

Ricerca personalizzata