Gli italiani non rinunciano alla pizza, neanche i celiaci: eccone una versione senza glutine

Secondo l’Istituto Europeo della Pizza Italiana, ognuno di noi mangia circa 8 Kg di pizza all’anno. E non è tutto! Ogni anno sembrerebbero in crescita sia le attività legate a questo alimento – dalle pizzerie classiche a quelle al taglio, che hanno superato di gran lunga gli altri luoghi di ristorazione, offrendo lavoro a quasi 90mila addetti al settore – sia il consumo appunto della pizza. E questo accade in un momento in cui l’economia italiana non è proprio fiorente. Tutto ciò fa capire quanto gli italiani siano legati alla pizza ed ai suoi derivati.

C’è una piccola parte di italiani (e sempre più in crescita) però che spesso deve rinunciare al piacere di una buona pizza, in quanto affetti da celiachia, ossia un’intolleranza permanente al glutine. Fortunatamente nell’ultimo periodo la ricerca di farine sostitutive sempre più efficaci e saporite, hanno fatto sì che anche questa fetta sempre maggiore di italiani potesse gustare il piatto per eccellenza del nostro Paese.

Molte pizzerie italiane infatti adottano sempre più la ricetta della pizza senza glutine. Per quella fatta in casa invece brevemente elenco gli ingredienti ed il procedimento che dura circa 45 minuti più il riposo della pasta.

Gli ingredienti per due persone sono: 200 grammi di amido di mais consentito, 300 grammi di farina di riso consentito, 40 grammi di olio d’oliva, un bicchiere e mezzo di acqua, 25 grammi di lievito naturale consentito, 10 grammi di sale.

A questo punto bisogna impastare fino a quando la pasta raggiunge una forma compatta ed uniforme. Successivamente coprire la pasta con un panno e una pellicola fino a quando non aumenta del doppio. Stendere la pasta su una teglia da forno unta con olio d’oliva e condire a piacere prima d’infornare e lasciarla cuocere per 20 minuti a 220° C.

Così nessuno rinuncerà al piatto preferito dagli italiani: la pizza!

Ricerca personalizzata