Google: in arrivo console per videogame e forse uno smartwatch

E’ attesa per la fine dell’anno la nuova release di Android pro videogame con tanto di console; una data non casuale, secondo gli esperti che pensano ad un faccia a faccia proprio a fine 2013 tra Google e il gigante Apple.

Secondo i ben informati, dagli stabilimenti a Mountain View sarebbe in fase di realizzazione anche un tipo di orologio; ovviamente 2.0.

L’ultima versione di Android sarà accompagnata da un nuovo dispositivo probabilmente somigliante al Nexus Q, il set-top box di cui si è ampiamente parlato lo scorso anno ma mai entrato in commercio. Il device sarà caratterizzato da un upgrade grafico in digitale per una migliore visualizzazione dei videogame, un settore, quello di videogiochi e tv, a cui Google guarda con interesse per l’ingente giro d’affare creato dagli spazi pubblicitari. Non dimentichiamo che qualche anno, nel 2010, Big G presentò la sua Google Tv proiettata su supporti Sony e su set-top box della Logitech; il progetto fu bloccato sul nascere dai divieti dei vari network.

Ma con Android tutto può cambiare. Secondo i dati dell’Idc calcolati nei primi mesi del 2013, il robottino verde detiene il 75% del mercato degli smartphone e il 57% dei tablet. Percentuali che ribalterebbero il tradizionale rapporto tra media e inserzionisti permettendo a Google di diventare un concorrente di tutto rispetto.

Detta console con sistema operativo Android non sarebbe l’unica sul mercato. In giro, infatti, possiamo trovare la Ouya, console open source sempre di Google e sempre con Android, sorta nell’orbita di Kickstarter, il portale di crowdfunding per la raccolta di fondi online. Oppure Mad Catz, la micro console denominata Mojo anch’essa ospitante il nostro robottino verde. Entrambe ibride open source, non hanno dietro grandi colossi informatici che possono garantirne il lancio, la promozione e la diffusione. Diciamo che, in questo caso, la gara a chi arriverà a vendere di più è fin troppo prevedibile.

Il dispositivo che Google sta elaborando sarà sicuramente di grande effetto. E’ in progettazione nei laboratori della Google X all’interno dei quali, è in fase di sperimentazione anche uno smartwatch low cost sempre minuto di sistema operativo Android. Entrambe le apparecchiature consentiranno al colosso di Mountain View di entrare a pieno titolo nel campo dei produttori di hardware; ingresso già iniziato con l’acquisizione di Motorola.

Ricerca personalizzata