Gp di Gran Bretagna vince Rosberg, disastro Pirelli

Formula 1- Rosberg su Mercedes, vince un gran premio dove più che la bravura in pista è stata la sfortuna degli altri ad avere la meglio.

La gara è stata condotta per 42 dei 52 giri in testa da Vettel su Red Bull, quando la macchina volante si è ammutolita sul traguardo con il cambio distrutto. Il tedesco la prende bene e dichiara: “Abbiamo avuto un problema al cambio, ho perso la quinta, e quando ho spostato fino alla sesta si è danneggiata il resto della scatola del cambio”. Abbiamo perso la gara per un paio di giri, ma non c’è niente che avrei potuto fare meglio. “Queste cose purtroppo accadono, ma per fortuna abbiamo la gara in arrivo la prossima settimana in modo da poterci rifare”.

Ma sono le gomme Pirelli, prima di questo episodio a fare notizia. Hamilton, Perez, Massa e altri vedono la propria ruota posteriore sinistra esplodere come un palloncino senza una particolare spiegazione. Nessuno si è fatto male ma il rischio è stato elevatissimo se consideriamo che alcune curve del circuito vengono affrontate a oltre 250 km/h. Brutto colpo per la Pirelli che dovrà dare spiegazioni a tutti, in particolare a chi ha perso posizioni e occasioni.
E’ così che dopo una buona gara vissuta all’ombra di Vettel, Rosberg sale sul gradino più alto del podio e dichiara: “La squadra ha già fatto un lavoro fantastico durante l’inverno con una macchina così veloce in qualifica, e ora stiamo procedendo con la gestione delle gomme e ci sta dando una macchina veloce per vincere le gare.”

Chissà quanto hanno influito i test condotti alle spalle delle altre scuderie e poi lasciati passare con un semplice richiamo, fatto sta che da qualche gara la Mercedes sembra aver trovato la prestazione in gara che era il suo tallone d’Achille.
Che era un weekend storto per la Ferrari lo si era capito dal venerdì; in gara Massa parte alla grande ma la sua ruota posteriore esplode e Alonso fa quello che ci ha abituato da sempre a vedere: i Miracoli.

Con una Ferrari inferiore alle altre vetture, non molla fino alla fine riuscendo a salire sul podio e approfittando dello stop di Vettel. Queste le sue parole: “Ho sentimenti contrastanti. Sono contento per i punti, perché abbiamo ridotto il gap un po’ in questa gara, ma abbiamo visto che in questo fine settimana il ritmo non è stato abbastanza buono, ho fiducia nel team. C’è un sacco di lavoro da fare, ma siamo uniti”.

Alonso riduce a 21 i punti di distacco da Vettel, Rosberg inizia a diventare minaccioso all’orizzonte e il prossimo gran premio, quello di Germania, è già domenica prossima preparatevi.

Ricerca personalizzata