Grammy 2014: trionfano i Daft Punk, spiccano Lorde e Macklemore

Lo Staples Center di Los Angeles ha ospitato ieri notte la 56ma edizione dei Grammy Awards, i più importanti riconoscimenti internazionali nel mondo della musica. La serata verrà ricordata per la spettacolarità dello show, ricca di momenti comici, nostalgici e a tratti anche toccanti.

A trionfare nella serata di L.A. sono stati soprattutto i Daft Punk, che si sono aggiudicati quattro grammofoni dorati: i due più importanti, album e record of the year (Random Access Memories e Get Lucky), oltre al best pop duo/group performance e al best dance-electronic album.

E’ stata però anche la serata di una reunion più che speciale: Paul McCartney ha eseguito Queenie Love accompagnato alla batteria da Ringo Starr, il tutto sotto gli occhi di Yoko Ono che in platea inizia a ballare con gli spettatori.

Altro momento da ricordare vede coinvolti Macklemore e Ryan Lewis: premiati con tre riconoscimenti (tra cui best new artist) i due rapper si sono esibiti dal vivo nella toccante Same Love, proprio nel momento in cui trentaquattro coppie (alcune di loro gay) si univano in matrimonio, con Madonna a far loro da madrina.

La vera soprresa però dei Grammy, oltre della scorsa annata musicale, è la 17enne Lorde, la cui hit Royals si è aggiudicata il premio di canzone dell’anno.

Ecco dunque la lista di tutti i riconoscimenti relativi ai Grammy Awards 2014.

Album of the Year: Daft Punk – “Random access memories”
Record of the Year: Daft Punk – “Get lucky”
Song of the Year: Lorde – “Royals”
Best New Artist: Macklemore & Ryan Lewis
Best Country Album: Kacey Musgraves – “Same trailer different park”
Best Pop Vocal Album: Bruno Mars – “Unorthodox Jukebox”
Best Rap/Sung Collaboration: Jay Z e Justin Timberlake – “Holy grail”
Best Pop Solo Performance: Lorde – “Royals”
Best Rock Song: Paul McCartney, Dave Grohl, Krist Novoselic e Pat Smear – “Cut me some slack”
Best Rock Album: Led Zeppelin – “Celebration”
Best Pop Duo / Group Performance: Daft Punk – “Get lucky”
Producer of the Year: Pharrell Williams
Best Alternative Album: Vampire Weekend – “Modern vampires of the city”
Best Metal Performance: Black Sabbath – “God is dead”
Best R&B Album: Alicia Keys – “Girl on fire”
Best Urban Contemporary: Rihanna – “Unapologetic”
Best R’n’B Song: Justin Timberlake – “Pusher love girl”
Best Rap Album: Macklemore & Ryan Lewis – “The heist”
Best Rap Performance: Macklemore & Ryan Lewis – “Thrift shop”
Best Rap Song: Macklemore & Ryan Lewis – “Thrift shop”
Best Reggae Album: Ziggy Marley – “Ziggy Marley In Concert”
Best Traditional Pop Vocal Album: Michael Bublé – “To be loved”
Best World Music Album: Gipsy Kings – “Savor Flamenco”
Best Engineered Album: Daft Punk – “Random access memories”
Best Song Written For Visual Media – Adele e Paul Epworth – “Skyfall”
Best Compilation Soundrack – Butch Vig – “Sound City – Reel to reel”

Ricerca personalizzata