Grammy Awards 2014, Daft Punk e Stevie Wonder agli Oscar della musica

I Grammy Awards, uno dei premi più importanti degli Stati Uniti per i risultati conseguiti nel settore dell’industria musicale, nella sua 56° edizione, che si terrà il 26 gennaio in diretta dallo Staples Center di Los Angeles, vedrà tornare ad esibirsi dal vivo i Daft Punk, ospiti della celebre manifestazione.

Il travolgente duo, fondato dai parigini Guy-Manuel de Homem-Christo e Thomas Bangalter, è ritenuto una delle collaborazioni più significative di ogni tempo nell’ambito della musica elettronica sia per quanto riguarda il volume di vendite sia per il responso della critica. Dalla pubblicazione del fortunato album “Random access memories” i Daft Punk non avevano più fatto concerti dal vivo ed ora hanno confermato la loro apparizione per uno show live sul palco dei Grammy Awards concorrendo per ben quattro nomination, album dell’anno, miglior album dance, migliore performance pop e migliore registrazione con il famosissimo tormentone dell’estate 2013Get lucky” che insieme a “Lose yourself to dance” ha scalato le vette delle classifiche musicali. A fare la soffiata Omar Hakim, batterista legato al duo parigino che dichiara la probabile presenza del gruppo nel corso di un’intervista rilasciata al blog newyorchese “My Small Story”.

La notizia del giorno, però, è che i due robot non saranno soli: oltre a Nile Rodgers, Pharrell ed alcuni dei turnisti che hanno suonato in “Random Access Memories” ad unirsi a loro per la performance sarà un altro artista leggendario, Stevie Wonder. Tutti i fans sono in attesa di un pronunciamento diretto da parte della National Academy of Recording Arts and Sciences, l’organizzazione dello show, ma le trattative pare abbiano raggiunto già un esito positivo. Due caschi neri e luminosi stanno per fare la loro coloratissima apparizione nel cuore della California uniti a Stevie Wonder che non è solo un mito della black music griffata Motown ma un’icona della musica popolare tutta.

Un’appendice decisamente interessante quello proposto dagli Oscar della musica. Tra gli artisti alle nomination troviamo anche Lorde, James Blake, Tame Impala, Disclosure e The National oltre a Pink con Nate Ruess e un gruppo particolare che riunirà sotto l’egida di Willie Nelson alcuni dei nomi del country americano.

I Grammy Awards sponsorizzeranno per il giorno successivo un tributo ai Beatles in cui si esibiranno in reunion gli Eurythmics, vale a dire Annie Lennox e Dave Stewart, come omaggio alla band dei Quattro di Liverpool.

Ricerca personalizzata