Gravidanza e stress: i figli sono ansiosi

La gravidanza, il periodo più bello ma anche più duro per una donna, è un avvenimento che può frequentemente causare stress.

Il cambiamento del corpo, fare attenzione a cosa mangiare, a come dormire, come camminare, il pensiero di mettere al mondo una vita sono cose che possono influire molto sulla psiche della futura mamma. La ricerca ha recentemente scoperto che alti livelli di stress durante la gestazione possono essere dannosi per il feto, che con l’età, diventerà più suscettibile ad ansia e tensioni. A fare questa nuova scoperta è un gruppo di ricercatori tedeschi dell’Università di Costanza, che ha pubblicato i risultati sulla rivista scientifica “Translational Psychiatry“.

Lo studio è stato svolto effettuando il monitoraggio della gravidanza di 25 donne, con successiva analisi del patrimonio genetico. Dopo la nascita dei neonati, essi sono stati esaminati all’età di 10 e 19 anni. Gli scienziati hanno così scoperto che le mamme che avevano alti livelli di stress in gravidanza, erano portatrici di una mutazione in un gene recettore dei glucocorticoidi, gli ormoni che rispondono allo stress. In questo modo le mamme stressate trasmettono al proprio feto il segnale che stanno per nascere in un mondo pericoloso e per questo essi tendono a sciluppare una risposta più bassa e rapida alle situazioni di stress.

E’ dunque importante capire che la salute di una donna in gravidanza va preservata al cento per cento e devono essere evitate le situazioni disagiate o maltrattamenti da parte di famiglia e partner. Il periodo gestazionale è un momento molto delicato nella vita di una donna e soprattutto importantissimo per lo stato di salute e benessere del futuro nascituro.

E’ bene considerare ogni problematica ed ogni bisogno con intelligenza e totale abnegazione.

 

Ricerca personalizzata