Graziano Pellè: talento italiano nella patria del calcio totale

Classe 85 nato nella provincia di Lecce, Graziano Pellè è uno di quegli strani casi di profeti fuori patria. In italia non ha mai trovato molta fortuna già dagli inizi di carriera con la maglia giallorossa del suo Lecce , che non sono proprio entusiasmanti, al contrario di quanto fatto registrare con le selezioni giovanili, dove Pellè è protagonista assoluto del mondiale Under 20 nei Paesi Bassi (quando si dice il caso…) e vincitore di due scudetti primavera con il grande Lecce di Roberto Rizzo.

Che Graziano promettesse bene la società leccese l’aveva capito, è per questo che tra il 2005 ed il 2007 è stato mandato a fare esperienza nelle squadre di Serie B, inizialmente con il Catania , dove fatica ad esplodere. Ma con Crotone e Cesena il gigante di Sane Cesario mostra tutto ciò di cui è capace. Con i calabresi sigla 6 reti in 17 presenze e nella stagione successiva con il Cesena è assoluto protagonista, segnando 10 goal e guadagnandosi a suon di ottime prestazioni le convocazioni con l’Under 21. Nel Marzo 2007 viene premiato come miglior attaccante dell’Under 21.

A fine stagione la svolta: Louis van Gaal lo vuole prepotentemente in Olanda con la maglia dell’AZ Alkmaar sulle spalle, il Lecce quindi per 6,5 milioni di euro lo cede al club olandese. La prima stagione è stata tutt’altro che semplice e l’anno si chiude con sole 3 reti realizzate in 29 gare, bottino simile a quello della stagione successiva, che termina con 23 presenze e 4 goal. Il campionato comunque viene vinto dalla sua squadra.
Nei due anni successivi la situazione non cambia e dopo 94 presenze e 16 goal tra campionato e coppe Graziano Pellè viene rispedito in Italia.

Il 2 luglio 2011 passa al Parma per un milione di euro. Segna all’esordio in Coppa Italia nella sfida con il Grosseto ma in campionato arriva al goal solamente il 18 dicembre, nella gara con la sua ex squadra, il Lecce! Nel Gennaio 2012 va in prestito alla Sampdoria. 4 goal e 16 presenze totali, questo è quanto fatto registrare nella stagione 2011-2012.

Nell’agosto 2012 finalmente l’esplosione. Graziano Pellè approda in prestito al Feyenoord. Il 29 settembre dello stesso anno sigla la doppietta nella sfida con il NEC Nijmegen. Il 5 gennaio il Feyernoord, soddisfatto dalle prestazioni dell’attaccante italiano, lo riscatta per 3 milioni di euro. In questi due anni in Olanda il bomber leccese ha segnato 36 goal in 37 partite di campionato ed un totale di 40 reti in 44 gare complessive. Graziano ormai è un idolo della tifoseria della squadra di Rotterdam e le grandi d’Europa hanno messo gli occhi su di lui. Non è da escludersi anche una convocazione in nazionale, il CT Prandelli ora non può che avere un’occhio puntato anche verso patria del calcio totale!

Ricerca personalizzata