Haga, solo sfortuna?

    haga2

    Mentre Noriyuki Haga continua a dichiararsi soddisfatto della sua prima stagione in Ducati i tifosi delle Rosse non possono non chiedersi se il giapponese sia davvero il degno erede di Troy Bayliss. Il talento non è mai mancato al pilota nipponico, famoso nei suoi primi anni nelle derivate di serie per le sue spettacolari derapate, ma la consistenza e la continuità non sono mai state il suo forte.

    Haga detiene un primato non certo positivo, ha perso un mondiale per tre punti e uno per sette, inoltre negli ultimi sei anni è sempre arrivato almeno nei primi 4 posti della classifica generale. Da un certo punto di vista si potrebbe dire che ha sempre corso ad alti livelli, ma il rovescio della medaglia è che gli è sempre mancato l’ acuto decisivo per vincere il mondiale. Il sospetto che Haga non sappia gestire la tensione e non sia in grado di concludere una stagione senza commettere gravi errori sta diventando certezza. Per NitroNori resta ancora la prossima stagione ( che lui non considera l’ ultima) per smentire la sua fama e riportare alla Ducati anche il titolo piloti.

    Ricerca personalizzata