Halloween e sport: il “trick or treat” dei campioni

Per arrivare al massimo livello, nello sport, oltre ad una grande determinazione, talento e tanto allenamento, ci vuole un pizzico di eccentricità. E quando all’eccentricità si combina l’ironia ecco che, con l’occasione ideale, i nostri beniamini diventano simpatici giocherelloni. Quale migliore occasione se non la festa di Halloween per far scatenare i campioni dello sport in travestimenti, balli e scherzi?

Così accade che i giocatori dei San Antonio Spurs si trasformino da giganti in casacche nero argentate, in protagonisti di cartoni animati, videogiochi e pirati. E’ il caso di Emanuel Ginobili che come testimonia la foto, si trasforma in “Buzz Lightyear“, protagonista del cartone animato “Toy Story” della Pixar che trasformò il mondo dell’animazione, accompagnato dal suo inseparabile amico “Woody“.

Anche i compagni di squadra dell’italo argentino, Parker e Belinelli, si fanno ritrarre rispettivamente vestiti da pirata, il primo, e da “SuperMario“, l’idraulico italiano più famoso del mondo, il secondo.

Nel 2011, il tennista serbo Djokovic, si presentò prima del match contro il belga Malisse, travestito da “Joker“, l’acerrimo nemico di “Batman“. Sempre nel mondo del tennis troviamo un particolare Slash, ex chitarrista dei “Guns n’ Roses“, interpretato da Andre Agassi. Il vincitore di 22 titoli del grande slam si è fatto fotografare in compagnia di Steffy Graff, la sua compagna, travestita dalla cantante finlandese Bjork.

Ma non dobbiamo per forza attraversare l’oceano. Nell’intervista del post partita di Juventus-Catania, Andrea Pirlo, unico italiano candidato al pallone d’oro 2013 ha dichiarato: “Era importante riprendere il nostro cammino, fare due vittorie in casa e stare vicino alla vetta, siamo partiti subito bene, abbiamo iniziato a macinare subito il nostro gioco cercando di chiudere la partita il più presto possibile. Ora dobbiamo pensare solo al Parma, viene prima di Real Madrid e Napoli, quindi bisogna prepararla nel migliore dei modi e fare risultato”. Tutto ok, se non fosse che il centrocampista bianconero ha risposto alle domande dei cronisti indossando sul volto la maschera di un mostro accigliato e con una dentatura spaventosa.

Antonio Cassano, talento del calcio nostrano in forza al Parma si traveste da zucca in mezzo a maghi e “drughi”. Anche l’ex bandiera juventina Alessandro Del Piero, ora in squadra con gli australiani del Sydney FC, si diverte a modificare le immagini principali del suo sito web. L’esultanza è la solita, occhi spiritati e linguaccia, ma il trucco sul viso del campione del mondo è quello dell’attore Brendon Lee, che nel film “il Corvo” interpreta un vendicativo zombie.

Con questi travestimenti i campioni dello sport danno sfogo a tutta la loro fantasia, e mostrano anche il lato giocoso che spesso (purtroppo) nascondono quando scendono in campo.

Ricerca personalizzata