HBO e Steve McQueen insieme per una nuova serie tv

Sono poche le notizie trapelate sulla rete riguardo il nuovo progetto della HBO, ma bastano per far credere che l’emittente confezionerà ancora un prodotto fantastico. Vi parliamo della nuova serie in cantiere che vedrà il regista di Shame e dell’attesissimo 12 Years a Slave (vincitore del premio del pubblico al Toronto Film Festival), Steve McQueen collaborare con la mente creativa di Matthew Michael Carnahan, sceneggiatore di World War Z.

La stesura del nucleo narrativo è già in elaborazione e si allaccia al filone tematico dello sguardo provocatorio sul mondo afro-americano intrapreso dal regista McQueen con il film dedicato agli orrori della schiavitù. La storia infatti seguirà le vicende di un giovane ragazzo di colore all’interno nell’alta società di New York e la scoperta del suo passato oscuro.

Nel team di produzione figurano anche altri nomi di successo come Iain Canning e Emile Sherman (vincitori dell’Oscar per “Il discorso del re” e già produttori della seconda opera di Steve McQueen “Shame“) ed il produttore hip hop Russell Simmons. Sulla scelta del cast ancora c’è il massimo riserbo, ma tutti hanno in mente una possibile partecipazione dell’attore idolo di McQueen, Michael Fassbender.

Il progetto è naturalmente molto ambizioso visto l’elenco di personalità celebri coinvolte ed è descritto dagli addetti ai lavori come l’incontro tra il film “Sei gradi di separazione“, ispirato alla vita del genio della truffa David Hampton, e dal potente ed elegante secondo film di Steve McQueen “Shame“, premiato a Venezia nel corso della 68° edizione.

Il network televisivo di serie cult come The Newsroom e il Trono di Spade punta molto in alto, confermandosi come canale di qualità riconosciuto in tutto il mondo. In attesa di scoprire nuovi dettagli, attendiamo con molta ansia la data d’uscita in Italia del film che profuma già di Oscar “12 Years a Slave“, uscito in America il 18 ottobre e immediatamente campione d’incassi.

Ricerca personalizzata