HRT: “In Australia abbiamo fatto tutto il possibile”

    L’Hispania Racing Team si conferma come il team peggiore della F1 visto che dopo essere stata l’ultima scuderia a confermare i due piloti titolari e a superare i crash test, sarà anche l’ultima a debuttare nel Campionato del Mondo di F1 2012, visto che in Australia non è stato ottenuto nemmeno il tempo necessario per la qualificazione (il 107% dal risultato della pole position) e i commissari di gara hanno applicato l’articolo 36.1 del Regolamento Fia che ha di fatto sbarrato la strada alla scuderia spagnola.

    Pedro De la Rosa ha dichiarato che la squadra ha fatto tutto il possibile ma sono stati giorni difficili per tutto il team compresi i piloti, ma c’è un ampio margine di miglioramento e, “anche se è vero che dobbiamo cambiare molte cose, sappiamo cosa sono, così tutto quello che posso dire è che dobbiamo essere pazienti”.

    Ora tutto quello che possiamo fare è lavorare per Malesia e le gare seguenti e concentrarsi sulle aree più importanti per rendere la vettura più veloce”.

    Dello stesso avviso anche Narain Karthikeyan che però non nasconde la sua profonda delusione per non essere riuscito neppure a partecipare alla gara. Ora le scuderie del Mondiale si sposteranno in Malesia dove domenica prossima si correrà di nuovo.

    La Hispania Racing Team è consapevole che in Australia i problemi sono stati tantissimi e questi non spariranno come per miracolo nella prossima gara.

    Un vero peccato per una scuderia che deve fare i conti con seri problemi economici e con un ritardo abissale rispetto agli altri team.

    Ricerca personalizzata