Ancora polemiche riguardanti sulle tematiche di Medal of Honor, che sembra aver fatto tornare il team sui propri passi.

Quelli che all’inizio dovevano essere i “Talebani”, ora hanno cambiato nome in “Opposing Force“, ovvero traducibile come Fazione Nemica.

Uno del team risponde al cambiamento, dicendo: “Negli ultimi mesi, abbiamo ricevuto feedback da tutto il mondo riguardanti la parte multiplayer”, ha infatti detto Greg Goodrich, producer.

Continuando il discorso, Goodrich dice: “Abbiamo ricevuto pareri da giocatori, militari, amici e familiari di persone attualmente in carica. La maggior parte di loro hanno commentato positivamente, e non possiamo che apprezzare”.

“Però, abbiamo anche ricevuto pareri non proprio positivi da amici e familiari di soldati caduti riguardo l’introduzione dei Talebani nel multiplayer. Per il team, è stato molto importante ascoltarli, sono delle voci che si sono guadagnate il diritto di essere prese in considerazione”.

“Ed è proprio per questo, che lo scopo di Medal of Honor è di glorificare le forze alleate, cosi abbiamo deciso di rinominare i nemici come Opposing Force“.

” Penso che questo cambiamento non dovrebbe colpire nè i giocatori nè il gameplay, ma spero che aiuterà le famiglie di coloro che hanno fatto l’ultimo sacrificio. La saga non sarà mai irrispettosa, intenzionalmente o no, della loro memoria”.