Il Grande Gatsby vince la sfida del box office

Effetto Cannes o passaparola positivo, il risultato è lo stesso. E’ Il Grande Gatsby il re del box office del weekend appena trascorso. Il film kolossal di Baz Luhrman con Leonardo Di Caprio si piazza subito al top della classifica dei film più visti nel fine settimana, con 2,9 milioni di euro e una media per copia vicina ai 4mila euro per sala.

Al secondo posto, a sorpresa, il fenomeno dei teenager Violetta. Il primo episodio della nuova stagione della serie tv targata Disney, eccezionalmente trasmesso sul grande schermo, ha raccolto in due giorni una cifra che sfiora sfiora 1,8 milioni. Grazie soprattutto a quiz, musica, balli e altre attività collaterali alla proiezione che hanno coinvolto quasi 253mila fan.

Dopo l’esordio da record, l’effetto Tony Stark sul box office italiano inizia la sua fase calante. Solo terzo posto infatti per Iron Man 3, con poco più di mezzo milione di euro. Complessivamente, il film con Robert Downey Jr. ha raccolto 15,4 milioni di euro in 4 settimane di programmazione. Non tanti rispetto ai 17,1 milioni che The Avengers registrava lo scorso anno, ma decisivi a far tagliare al cinecomic della Marvel il traguardo del miliardo di dollari nel mondo. Poche briciole per il resto dei film in classifica: al quarto posto troviamo La Casa, remake horror del cult di Sam Raimi con 441mila euro (-11% rispetto allo scorso weekend), seguito da Hansel & Gretel – Cacciatori di streghe (379mila euro), e dalla commedia di Sergio Rubini, Mi rifaccio vivo (287mila euro).

Settima posizione per il thriller di Soderbergh con Jude Law e Rooney Mara, Effetti Collaterali (233mila euro, 1.5 milioni di euro complessivi), e ottava per L’uomo con i pugni di ferro (218mila euro e un totale di 703mila euro). Chiudono la top ten: Viaggio Sola (183mila euro, totale: 1.4 milioni) e la new entry Miele (110mila euro), esordio alla regia di Valeria Golino in concorso a Cannes nella sezione Un Certain Regard.

Ricerca personalizzata