Il Milan sorride con Ibra e Cassano

    Un Milan concentrato e determinato ottiene la sua prima vittoria europea della stagione, battendo 2-0 i novellini del Viktoria Plzen, squadra campione della Repubblica Ceca.

    Il Trabzonspor insegna che gli avversari sconosciuti sono proprio i più pericolosi se non vengono affrontati con la determinazione e la concentrazione giusta.

    Allegri lo capisce dopo 3 minuti, quando gli ospiti, per nulla impauriti dall’atmosfera di San Siro, vanno vicinissimi al gol con il colpo di testa di Bakos sul quale Abbiati è costretto a fare il miracolo. La risposta rossonera è immediata, con il rientrante Ibrahimovic che guadagna il fondo e serve un pallone al bacio per Cassano, che calcia però addosso al portiere Cech. Il portiere del Viktoria è determinante in diverse circostanze, la più grande quella che vede Ibra completamente smarcato da un cross di Abate, ma la risposta dell’estremo difensore è da campione. I cechi pensano soprattutto a difendersi, ma non hanno remore nello spingersi in avanti sfruttando i tanti varchi che il Milan concede in contropiede e Petrzela calcia fuori da ottima posizione.

    Nella ripresa il copione è lo stesso e per sbloccare l’incontro serve un calcio di rigore in favore dei rossoneri, causato da un fallo di mano di Cisovsky: dal dischetto Ibra spiazza Cech e porta il Milan sull’1-0. Il Viktoria Plzen continua a provarci con coraggio, ma becca il contropiede letale ancora orchestrato da Ibrahimovic che, arrivato al limite dell’area, mette un filtrante per Cassano che batte il portiere ceco con un tocco sotto. Fantantonio ha così l’onore di firmare il gol numero 2000 del Milan targato Berlusconi, ed è festa nella festa.

    La squadra di Allegri soffre quanto basta nel finale, ma può portare a casa il primo successo fondamentale in Champions, dove nel prossimo turno affronterà, sempre a San Siro, il Bate Borisov.

    Ricerca personalizzata