Il Nine Hours Hotel l’albergo tecnologico per irripetibili ore di sonno

Il sonno è una componente importantissima, influenza la memoria, il comportamento, persino l’equilibrio.
A Kyoto, in Giappone, un futuristico hotel fornisce ai suoi ospiti le migliori ore di sonno mai concepite.

Il Nine Hours Hotel è un hotel-capsule che ha visto la luce alla fine del 2009, pubblicizzato da un articolo su Designboom, è stato concepito da Fumie Shibata e il suo studio di design, che si sono occupati del design essenziale e Takaaki Nakamura che invece è stato responsabile del design d’interno, per un breve periodo ha rischiato la chiusura, ma eccolo tornato ad essere più in auge che mai.

Così tra i ristoranti di sushi ed i negozi di Hello Kitty è presente questa perla alberghiera giapponese.
Nine hours è lontano dalle idee di stanze grandi e confortevoli a cui siamo abituati, situato nel distretto di Gion noto per essere quello delle geishe, la struttura si presenta pulita, semplice e futuristica, decorata monocromaticamente e priva di arredamenti superflui.

Il nome è stato concepito sulla base della necessità di nove ore a notte, cioè nove ore da passare lì, precisamente una per prepararsi a dormire, sette per dormire effettivamente e una per prepararsi il giorno seguente. Naturalmente non sono tempi forzati e una persona può usufruire del tempo che necessita per la modica cifra di 39 euro a notte.

Le ore passate sono intese per dare all’ospite un’ambiente confortevole e rilassante, a partire dall’interno delle capsule che sono immacolate e dai sistemi per garantire un piacevole riposo.
All’interno di ogni “stanza” è presente un device ideato dalla Panasonic che letteralmente si occupa di far addormentare il cliente cullandolo e di svegliarlo con delle modulazioni di luce che si intensificano con l’orario.

Ogni capsula è concepita per persone alte fino ad un metro e ottanta, garantendo il massimo della privacy nonostante siano una vicina all’altra, e sono correlate di letti da una piazza e mezza, lenzuola di qualità, un cuscino molto particolare che si adatta alla testa.

L’intero albergo si fonda sul monocolore, escluse le indicazioni che si distinguono in rosso per le donne ed in nero per gli uomini.
Gli ascensori che conducono ai piani sono incredibilmente silenziosi per non disturbare nessun ospite, tutto in alto standard giapponese, compresi gli indumenti che vengono forniti per dormire.

Se passate a Kyoto fermatevi per testare questo tecnologico hotel e passare una notte indimenticabile.

Ricerca personalizzata