Il ritorno letterario di Stephen King

Stephen King, scrittore americano di fama mondiale e autore di storie uniche al limite dell’incredibile come “Carrie” (1974), “Shining” (1977), “L’incendiaria” (1980), “Christine, la macchina infernale” (1983), “Pet Sematary” (1983), “Misery” (1987) e “Il miglio verde” (1996), è pronto a far capolino sul mercato letterario, annunciando che entro il 2014, saranno pubblicate ben tre nuove opere narrative che porteranno la sua inconfondibile firma, per la gioia di tanti suoi affezionatissimi fan.

Attualmente nelle librerie con il romanzo intitolato “Joyland“, ambientato nel 1973 in una cittadina del North Carolina, dove uno studente di college e giostraio presso il luna-park del paese, Devin Jones, resta coinvolto in un brutale omicidio, e presto autore indiscusso di un altro futuro capolavoro, “Doctor Sleep“, sequel di quel celebre “Shining“, che il regista Stanley Kubrick ha poi portato sul grande schermo, terrorizzando con le sue inquadrature e le sue abili e significative “carrellate” spettatori di tutto il globo, dove i lettori più accaniti ritroveranno il personaggio di Danny Torrance, il bambino dotato di “luccicanza”, appunto lo shining, la capacità di sentire e vedere cose che le persone normali non percepiscono, ormai cresciuto e impiegato presso un ospizio per malati terminali, ecco che il grande Stephen King ci presenta i suoi successivi lavori.

Il nostro viaggio letterario nella meravigliosa mente del “maestro del brivido”, inizia quindi con “Mr. Mercedes“, in uscita negli Stati Uniti il 3 giugno prossimo, edizioni Scribner, la cui trama è incentrata su uno psicopatico che alla guida di un’auto di grossa cilindrata, si diverte a prendere in giro un ispettore di polizia in pensione con cui in passato aveva avuto a che fare. Tipico romanzo giallo concepito in principio come un racconto, ha ora raggiunto le 500 pagine ma non è ancora stato ultimato.

Il secondo lavoro, in uscita nella seconda metà del nuovo anno, “strong>Revival“, avrà invece come personaggio principale un ragazzo che impara a suonare una chitarra e la cui prima canzone sarà “Cherry Cherry” di Neil Diamond.

Infine, l’ultima opera di Stephen King della quale si abbia notizia è “Turn Down The Lights“, antologia horror che conterrà un racconto inedito di King dal titolo “Summer Thunder“, e che segnerà i festeggiamenti per i 25 anni di vita della casa editrice statunitense Cemetery Dance.

Che altro dire? Attenderemo con ansia lo straordinario ritorno di Stephen King, lo scrittore horror dai mille inquietanti volti e dall’affascinante artistica penna.

Ricerca personalizzata