Il romanzo di Baricco “Senza sangue” diventerà un film

    Nel 2011 gli americani faranno un film tratto dal romanzo “Senza sangue” di Alessandro Baricco. Lo ha dichiarato lo stesso scrittore torinese in un’intervista a Tamara Donà su R101. Recentemente trasposto a fumetto, il romanzo dello scrittore si appresta a diventare un film che sarà girato a Hollywood. “Ho ceduto loro i diritti, la produzione è partita. Penso che lo gireranno nella primavera del prossimo anno”, prosegue l’autore e regista. Il romanzo da cui sarà tratto il film è diviso in due parti,  chiamate “Uno” e “Due”, ed è incentrato sulla figura di Nina, figlia del proprietario della fattoria di Mato Rujo. La prima parte si svolge nella vecchia fattoria, dove Nina, ancora bambina, è protagonista passiva di ciò che le accade attorno, costretta ad assistere, nascosta ed impotente, all’assassinio del padre Manuel Roca e del fratello da parte di un commando di rivoluzionari in cerca di vendetta. Scampa all’eccidio grazie ad una botola dove il padre le aveva detto di nascondersi, dentro la quale rimane rannicchiata.

    Nella seconda parte Nina, in età matura, ritrova Tito, uno di componenti di quel efferato delitto a cui anni prima aveva assistito. Lui viene invitato da lei in un caffè a ricordare il passato fino a giungere all’episodio che aveva profondamente segnato la vita di entrambi. Dopo “Seta”, altro romanzo di grande successo del 1996, sarà dunque uno dei libri di Baricco a finire sul grande schermo. Baricco ha tenuto a sottolineare che non sarà lui il regista dichiarando: ”Non amerei mai fare un film da un mio libro”.

    Ricerca personalizzata