Il tè al posto del latte: il milky oolong (e una deliziosa ricetta)

Siete alla ricerca di un tè che vi soddisfi completamente a colazione e che sostituisca il latte, magari un perfetto accompagnamento al dolce mattutino? La risposta è il milky oloong.

Si tratta di un tè semifermentato (grossolamanete affermo che si colloca tra il tè verde-non fermentato- e il tè nero-fermentato) prodotto in Fujian e a Formosa. E’ un oolong di alta montagna a bassa ossidazione, il migliore proviene da Taiwan, dai Monti Ali (Alishan) ed è raccolto a mano. Per questo si tratta di un tè pregiato, non lavorato meccanicamente. Le foglie sono poco ossidate e si presentano di un colore chiaro, arrotolate a formare una pallina di meno di mezzo centimetro di diametro.

La particolarità del milky oolong risiede nel suo profumo e nel suo sapore: sia al naso che in bocca questo tè sa di latte concentrato con tonalità dolci di caramella mou. Noto anche come anche come Nai Xiang o Golden Lily è la soluzione ideale per chi non riesce a rinunciare al sapore del latte che ci accompagna fin dall’infanzia.

Le sue note dolci, a tratti floreali, permettono di abbinare questo tè a qualsiasi dolce voi preferiate: si potrebbe pensare a un abbinamento che rinforzi i sapori del milky oolong, accompagnando questo tè, ad esempio, a un dolce al caramello o al latte, oppure scegliendo un dolce al miele. Non temete di guastare la degustazione di questo tè pregiato: esso si sposa perfettamente con la dolcezza!

Dall’Oriente all’Occidente i sapori ritornano. Il gusto latte, che a molti ricorda l’infanzia o i momenti rilassanti della colazione, si ritrova in un tè di Taiwan. E proprio per aver rievocato l’infanzia, propongo di coccolarvi preparando questa deliziosa merenda genuina con cui accompagnare il milky oolong: la fetta al latte fatta in casa. Si tratta di una merenda per bambini ma, per questa volta, lasciamoci trasportare dai ricordi.

Per preparare il milky oolong serve acqua a 80 e 5 min di infusione, secondo il metodo all’Occidentale (utilizzando la teiera o la tazza per l’infusione). Oppure, seguendo il metodo orientale del gong fu cha, due infusioni in gaiwan (la prima viene buttata) con una quantità abbondante di tè (anche 6 gr) per pochi secondi e acqua a 90 gradi.

Ricerca personalizzata