Il tributo ai Beatles sposa di nuovo gli Eurythmics

Sono trascorsi cinquant’anni dall’esibizione dei Beatles negli studi dell’Ed Sullivan Show, era il nove febbraio del 1964 quando il pubblico degli Stati Uniti è stato contagiato dalla magia della musica de’ i favolosi quattro: Jhon Lennon, Paul McCartney, Ringo Starr e George Harrison.

In onore di tale ricorrenza Los Angeles vede riunire, dopo tredici anni di silenzio, gli Eurythmics sul palco dell’Auditorium il prossimo 27 gennaio.
Annie Lennox e Dave Stewart di nuovo insieme per ripercorrere i più celebri brani dei Fab Four.

L’evento è stato battezzato “La notte che ha cambiato l’America” – “The night that changed America: a Grammy salute to the Beatles” – che si terrà a poche ore dall’assegnazione dei premi Grammy.
The night tath changed America, non sarà trasmesso in diretta negli Stati Uniti, bensì verrà registrato e mandato in onda il nove febbraio, in in nome della prima esibizione dei Beatles negli Stati Uniti.

Ken Ehrklich, organizzatore dello show che prevede un numero di spettatori che raggiunge i settanta tre milioni, ha annunciato la partecipazione di illustri della musica, saliranno sul palco: John Mayer in coppia con Keith Urban che interpreteranno “Don’t let me down”, altra coppia formata da Alicia Keys e Jhon Legend che si esibiranno in “Let it be”, e i Maroon 5.

Lo speciale prevede in tutto una dozzina di spettacoli, e qualcuno vocifera anche sulla partecipazione, non confermata, dei due superstiti della band dei Beatles Paul McCartney e Ringo Starr.
Quello che è certo è che ai due ex componenti della band verrà consegnato un premio alla carriera due giorni prima presso la Recording Accademy’s Special Merit Adwards a Los Angeles.

[Credit Photo: outune.net]

Ricerca personalizzata