Impariamo ad usare il lievito istantaneo per pizze e torte salate

Molti di voi conosceranno il lievito istantaneo per dolci, quello vanigliato per intenderci.

Forse non altrettante persone conosceranno invece il lievito istantaneo per pizze e impasti salati: da quando l’ho scoperto, mi si è aperto un mondo!

Lavorando tutto il giorno, infatti, diventa impossibile programmare di preparare per la cena una pizza fatta in casa e si finisce o per ordinarne una a domicilio oppure per utilizzare gli impasti già pronti: e in entrambi i casi, scattano le due domande cruciali. Ovvero: ma le materie prime utilizzate sono proprio le stesse che utilizzeremmo noi? E il prezzo, non “lieviterà” (per restare in argomento) un po’ troppo?

Invece, il lievito istantaneo ci permette di avere un buon impasto ad un prezzo iper contenuto e soprattutto sapendo cosa c’è dentro il prodotto finale! Certo, i puristi dell’ars culinaria diranno che nulla è come il lievito di birra o addirittura come il lievito madre, ma la mia esperienza è stata ed è tuttora ottima.

Rispetto al lievito tradizionale, bisogna avere un’unica accortezza: il lievito istantaneo va aggiunto all’impasto per ultimo e deve essere lavorato pochissimo. In pratica: aggiungete prima tutti gli altri ingredienti, alla fine la farina e il lievito e impastate tutto per al massimo 5 minuti e poi stendere l’impasto direttamente nella teglia da forno, condite come preferite e mettete tutto nel forno già acceso e portato a temperatura (io solitamente inforno a 220 gradi).

Vedrete che l’impasto lieviterà e il risultato sarà da leccarsi i baffi!

Potete utilizzare questo lievito con tutti gli impasti salati (anche torte e piccoli panini).

Ricerca personalizzata