In Italia una famiglia su tre possiede un cane o un gatto

    Noi lo sappiamo bene: nelle abitazioni degli italiani gli animali sono “di casa” e ora a confermarlo arrivano i dati del sondaggio Aisad-Confesercenti-Swg secondo il quale una famiglia su 3 possiede almeno un cane o un gatto, il 19 per cento ha in casa un acquario, l’11 per cento uno o più volatili e il 10 per cento delle famiglie possiede piccoli animali.

    La ricerca è stata presentata ieri durante un convegno nazionale dell’Aisad-Confesercenti, l’Associazione italiana imprese settore animali domestici. Lo studio restituisce inoltre una sorta di profilo dell’amante degli animali da compagnia.

    Ad aprire le porte di casa a cani, gatti e altri amici pelosi sono più le donne che gli uomini, hanno per lo più meno di 54 anni e un titolo di studio medio-alto. Tra i proprietari di cani (la maggior parte rientra nella fascia di età tra i 24 e i 44 anni e sono lavoratori autonomi, mentre anziani e pensionati hanno meno animali domestici, forse per fattori “culturali” o per minore disponibilità economica.

    Ma dove li andiamo a prendere i nostri animali? I più piccoli si comprano quasi sempre in negozi specializzati (73 per cento), i gatti si ricevono in regalo (43 per cento) oppure si adottano a costo zero (45 per cento). Il cane invece una volta su tre viene regalato, una su cinque acquistato da un negozio specializzato o da un allevatore oppure viene adottato.

    Ricerca personalizzata