Indiana Jones acquisito dalla Walt Disney Company

Arriva una news per tutti i fan dell’archeologo cacciatore di tesori più famoso del mondo cinematografico, Indiana Jones. La Walt Disney Company ha infatti acquistato dal colosso cinematografico Paramount Pictures i diritti di franchise per il “brand” Indiana Jones.

L’accordo tra le due corporation prevede che la Disney detenga i diritti di distribuzione e marketing per i futuri film, oltre a mantenere i diritti di proprietà che ha ereditato un anno fa con l’acquisizione della Lucasfilm, la casa di produzione cinematografica fondata da George Lucas, il vero ideatore del personaggio di Indiana “Indy” Jones. Mentre la Paramount continuerà ad essere responsabile della distribuzione dei quattro film storici su Indiana Jones, resi celebri dal regista Steven Spielberg, e riceverà una quota finanziaria su qualunque altro film verrà in seguito prodotto.

In seguito alla comunicazione della notizia sull’accordo, non sono state poche le voci sulla possibilità di un nuovo connubio cinematografico tra Steven Spielberg ed Harrison Ford.

Che la saga cinematografica iniziata nel lontano 1981 con “Indiana Jones e i predatori dell’arca perduta” e proseguito con “Indiana Jones e il tempio maledetto” (1984), “Indiana Jones e l’ultima crociata” (1989), e la cui ultima pellicola risale al quarto film “Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo” uscito nel 2008, possa trovare a breve un’altro seguito di successo?

Sia George Lucas, l’ideatore della figura di Indiana Jones, sia Harrison Ford, volto e carisma storico dell’eroe con frusta e cappello di feltro, non smentiscono la possibilità di un seguito per la saga sul “predatore dell’arca perduta”, che forse, dopo averci condotto in mezzo alla giungla dell’Amazzonia, l’Italia, l’India, la Turchia e il Perù, non è del tutto arrivato alla fine delle sue avventure.

Ricerca personalizzata