Inps, un miliardo evaso da gennaio a ottobre

    Continua la lotta all’evasione fiscale e contributiva; questa volta parliamo dell’Inps, l’istituto per la previdenza sociale.

    Nei soli primi dieci mesi dell’anno, si fà sapere che l’istituto ha accertato contributi evasi per un miliardo di euro, oltre 55 mila lavoratori del tutto in nero, il tutto grazie a 72 mila ispezioni.

    I dati sono molto significativi. Con questo ritmo, entro la fine dell’anno si stima che l’evaso accertato possa giungere 1,2 miliardi.

    La cifra dimostra come siano sempre più efficienti i controlli che l’Inps sta effettuando. Già nel 2009 erano stati ottenuti risultati importanti, ma ora grazie a un accordo di collaborazione con l’Agenzia delle Entrate, questi sono destinati a migliorare visibilmente.

    Il dato che colpisce è soprattutto l’elevato tasso di lavoro sommerso, che grava fortemente sulla casse dello stato.

    Ricerca personalizzata