Inter, Thohir ha scelto: via Branca e Fassone, ecco Williamson

Nove ore di fila per provare a tracciare strategie di mercato immediate e future, nella speranza di salvare ciò che rimane della stagione in corso e mettere basi solide per la prossima. Il nuovo presidente dell’Inter Erick Thohir ha trascorso la sua seconda giornata milanese – dopo il malinconico pomeriggio durante il match col Catania – rinchiuso negli uffici in centro della società nerazzurra: con lui in mattinata Angelomario Moratti, i consiglieri d’amministrazione Alberto Manzonetto e Rinaldo Ghelfi e i suoi uomini Micheal Williamson, Thomas Shreve e Hioe Isenta. A loro si sarebbero aggiunti nel pomeriggio il direttore sportivo Piero Ausilio e Marco Fassone che hanno avuto con l’indonesiano un incontro di circa un’ora.

Grande escluso del summit, quello che ormai è l’ex responsabile dell’area tecnica, Marco Branca, assente anche domenica a San Siro. Il magnate di Jakarta avrebbe deciso infatti di esautorarlo fino al termine della stagione, per poi concludere definitivamente ogni rapporto da giugno. Secondo quanto appreso dalla stampa del capoluogo lombardo, l’artefice delle tante discusse operazioni di mercato degli ultimi anni, sarebbe stato privato da un po’ di tempo delle sue funzioni e delle sue competenze e relegato a compiti di secondo piano. “Il genero di Tronchetti Provera“, come ribattezzato malignamente dai tifosi interisti, nella giornata di ieri si sarebbe occupato di curare gli ultimi aspetti con Urbano Cairo in merito alla trattativa per l’esterno sinistro D’Ambrosio, ormai giunta al termine.

E nelle ultime ore si fanno sempre più spazio le voci che vedrebbero ai vertici del club dalla prossima stagione Michael Williamson, già a capo della D. C. United, la squadra di Major League di proprietà del tycoon indonesiano. E.T. avrebbe individuato il suo fedelissimo, come l’uomo forte capace di prendere le decisioni al posto suo. In questo caso anche Marco Fassone, l’ex dirigente bianconero verrebbe completamente tenuto ai margini e costretto a lasciare la società. Una rivoluzione che ieri avrebbe iniziato a porre le proprie basi. I tifosi nerazzurri stanno alla finestra.

Ricerca personalizzata