Jennifer Lawrence, da eroina a casalinga nel biopic su Joy Mangano

Niente pause per la bella e giovane star Jennifer Lawrence. Dopo i successi registrati dalle pellicole firmate da David O. Russell, Il lato positivo e American Hustle, l’attrice ventitreenne è stata scelta nuovamente come musa del regista, che la dirigerà ancora una volta nel suo prossimo film.

Questa volta la Lawrence vestirà i panni di una casalinga, Joy Mangano, nome poco noto in Italia, ma che in America ha avuto molta risonanza. Diventata una diva del piccolo schermo americano, oggi viene elogiata per le sue geniali invenzioni.

Joy Mangano, la regina delle casalinghe, è la mente che ha brevettato la ‘Miracle Mop‘, una sorta di scopa per lavare i pavimenti simile al nostro Mocio Vileda. Non solo, la mente della Mangano ha anche partorito le grucce vellutate e antiscivolo Huggable. Era il 1990 quando andò in tv per la prima volta riuscendo a vendere nel giro di 20 minuti ben 18 mila ‘Miracle Mop‘. Una valanga di telefonate e acquisti che le valsero una popolarità inaspettata tanto che la HSN la ingaggiò come conduttrice.

Una metamorfosi, quella della giovane Jennifer, che le costerà una bella trasformazione fisica, insomma un bell’invecchiamento sullo schermo data la sua giovane età. Inoltre, da quel che si legge su Deadline, Annie Mumolo (Le amiche della sposa) scriverà la sceneggiatura mentre John Davis (Chronicle), John Fox (The Blacklist), e Ken Mok (Invincible) si occuperanno della produzione per Fox 2000.

In attesa di scoprire il verdetto dell’attesissima notte del 2 marzo, l’attrice, già Premio Oscar per Il lato positivo, sarà prossimamente sul grande schermo ancora una volta nei panni dell’eroina Katniss, in Hunger Games: il canto della rivolta – Parte I, nuovo film della saga campione di incassi, ma anche in Serena e in X-Men: Days of Futere Past. Jennifer Lawrence è inoltre coinvolta nei progetti East of Eden, Burial Rites e The Glass Castle.

Ricerca personalizzata