Katy Perry e il mistero dei 50 milioni di followers su Twitter

Katy Perry ha festeggiato 50 milioni di fans su Twitter: eccezionale traguardo per la star del pop internazionale, un successo imprevedibile per il social network.

Un numero esorbitante di followers che segna un nuovo obiettivo per gli artisti. Prima di lei, Justin Bieber aveva raggiunto quota 40 milioni, ma si è fermato a un numero poco superiore, probabilmente dopo le gravi conseguenze per la sua cattiva condotta. Un traguardo che segna un gran bel merito a livello di marketing e scelte social: un numero così incredibile di seguaci dei suoi cinguettìi è sinonimo di un ottimo impatto tra l’artista e i suoi fans, che la sentono molto più vicina.

Sarà vero il record di Katy? StatusPeople.com ha sollevato un alone di mistero sui suoi cinquanta milioni di followers. Sembra, dati alla mano, che una percentuale tra il 30 ed il 40% degli account associati a questo record sia dettato da fake, cioè profili falsi: una cifra considerevole alla luce del traguardo ottenuto e di certo significativo per quest’artista. Il creare profili non reali è una prerogativa del popolo del web, dietro i quali si travestono italiani e stranieri per poter dire la propria opinione o semplicemente aizzare la folla, senza alcuna prerogativa di ripercussione sulla vita reale. Una situazione del genere è capitata a James Blunt, incoronato il più simpatico di Twitter grazie alle sue risposte provocatorie. Non c’è da stupirsi allora delle cifre, se ciò fosse vero.

Ma supponendo che ciò che sia stato rivelato da StatusPeople.com sia vero e immaginando che almeno la metà dei suoi contatti sia reale, significa che 25 milioni di persone la seguono e le danno credito. Il riscontro effettivo si può avere anche sui dati di vendita di Prism, l’ultimo album dell’artista, il cui esordio è stato di 285.000 copie e primo posto in classifica nella prestigiosa Billboard 200. A fine dicembre, Katy Perry aveva venduto oltre un milione di copie e i dati sono in costante aumento.
La trovata social è riuscita e la sua strategia si è rivelata vincente. Profili falsi oppure no.

Ricerca personalizzata