Keanu Reeves samurai in “47 Ronin”

    La Universal ha scelto Carl Erik Rinsch come regista del film “47 Ronin” e Keanu Reeves nel ruolo di attore protagonista. L’attore canadese di origine hawaiiana, si calerà nei panni di un samurai in un film che mescola elementi fantasy simili a quelli de “Il Signore degli Anelli”,ad altri guerrieri presenti in film come “300”.La trama del film prende spunto da una storia realmente accaduta nel 1702 in Giappone. I 47 Ronin erano un gruppo di  samurai al servizio di Asano Naganori, rimasti senza padrone (e quindi divenuti Ronin), dopo che il loro capo venne costretto a commettere seppuku (il suicidio rituale giapponese) per aver assalito il maestro di protocollo, che lo aveva insultato.

    Gli uomini di Asano, dopo aver atteso per tre anni, pianificando l’attacco, lo vendicarono uccidendo il cortigiano e tutti i suoi discendenti maschi. Nonostante avessero seguito i precetti del Bushido, il codice d’onore dei samurai,  vendicando il loro padrone, 46 dei 47 ronin vennero a loro volta obbligati a commettere seppuku per aver sfidato l’autorità imperiale. Il più giovane di loro, invece ricevette l’ordine di rimanere in vita per continuare a fare con regolarità le offerte in favore degli spiriti degli altri condannati, poiché solo uno dei 47 ronin era abbastanza valoroso da essere degno di farlo. La notizia recente è che il film verrà prodotto e distribuito in 3D. Non si sa ancora però se verrà girato interamente in 3D, o se alcune riprese verranno effettuate in 2D e poi convertite in post-produzione come è stato fatto per film come “Transformers: The Dark of the Moon”. Con questo ambizioso progetto il regista Carl Rinsch farà il suo debutto alla regia di un lungometraggio.

    Ricerca personalizzata