Kennedy protagonista di Parkland a cinquant’anni dalla morte

È stato il presidente più giovane degli Stati Uniti d’America, un primato di cui non ha potuto godere a lungo.John F. Kennedy dopo soli due anni di mandato venne ucciso a Dallas il 22 novembre 1963, un episodio drammatico e per alcuni versi, ancora oggi, rimasto irrisolto.

Dopo JFK- un caso ancora aperto di Oliver Stone del 1991, torna a rivivere sul grande schermo uno dei momenti più tragici della storia americana. A cinquant’anni dalla morte di Kennedy, ci ha pensato il regista Peter Landsmann a raccontare quel giorno.

Parkland, il titolo del film, è anche il nome dell’ospedale di Dallas in cui il presidente venne trasportato. Proprio da quel momento inizia la storia, che racconta la vicenda subito dopo l’omicidio, dal punto di vista dei dipendenti dell’ospedale.
Abbiamo voluto raccontare la storia dell’omicidio di John F. Kennedy da un’ottica nuova – racconta il regista Peter Landsmann – non ci interessavano le cospirazioni, ma l’aspetto emotivo. Il nostro film vuole essere un’esperienza umana universale che guarda all’11 settembre come all’assassinio di Bob Kennedy o agli ultimi fatti della Siria“.

Il film, segna l’esordio alla regia del giornalista e scrittore Peter Landsmann, basandosi sul libro Reclaiming History: The Assassination of President John F. Kennedy, scritto dall’ex procuratore Vincent Bugliosi.

Tra i produttori spicca il nome di Tom Hanks, mentre nel cast tanti i nomi illustri: Tom Welling intepreta Kennedy, quasi mai inquadrato in volto, Billy Bob Thornton è il capo dei servizi segreti di Dallas, Paul Giamatti interpreta Abraham Zapruder, testimone accidentale. E poi Marcia Gay Harden (Oscar nel 2001 come miglior attrice non protagonista in Pollock) è la capo infermiera in ospedale, Zac Efron è il medico turnista, Jeremy Strong è il presunto assassino Lee Harvey Oswald, James Badge Dale è suo fratello e infine Jacki Weaver sua madre.

Applaudita alla 70ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, la pellicola è un’esclusiva di Rai Cinema e andrà in onda in anteprima assoluta su Rai Tre proprio nel giorno dell’anniversario della morte di Kennedy, il prossimo 22 novembre.

Il film farà parte di uno speciale – Serata Kennedy– condotto da Gerardo Greco. Il giornalista, per anni corrispondente della Rai negli USA introdurrà Parkland per poi condurre al termine del film un dibattito in diretta. Presenti ospiti italiani, ma anche stranieri in collegamento da Dallas con testimonianze di chi quel giorno si trovava nella cittadina.
Durante la serata interverranno esperti e storici per fare il punto sull’inchiesta; spazio poi anche all’analisi del Kennedy politico, per un dibattito che resta sempre aperto.
Ecco il trailer del film.
[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=9yjUAnMyCus[/youtube]

Ricerca personalizzata