La Calabria punta sull’impresa

    Una rivoluzione nel modo di concepire la gestione della spesa pubblica regionale nel meridione, soprattutto in un periodo di piagnisteo inconcludente e di rivendicazione di nuovi fondi al governo centrale.

    Il Governatore Scopelliti ha, infatti, deciso di stanziare 100 milioni di euro (non pochi, per una regione povera e di piccole dimensioni) per il sostegno al mondo dell’impresa, anche attraverso un piano complessivo di incentivi e di riduzione della pressione burocratica, che strangola le imprese nascenti, o peggio, impedisce loro persino di nascere.

    E’ ancora troppo presto per potersi entusiasmare. La storia italiana è coronata da tante buone intenzioni, poi spesso difficili da applicare o inapplicate del tutto. 

    Aspettiamo la giunta calabrese alla prova dei fatti e dei risultati.

    Certo, che il signale va nella direzione di un’amministrazione di rottura col passato; che al sud si parli di pacchetto per le imprese può sembrare poco o niente, nel resto del Paese, ma qui è già in sè una piccola rivoluzione.

    Ricerca personalizzata