La finale di Sanremo 2014 con Crozza, Ligabue e Stromae

Si è conclusa ieri sera, durante la puntata del 64esimo Festival di Sanremo dedicata alla canzone d’autore, la gara delle Nuove Proposte con la vittoria del giovane Rocco Hunt con il brano “Nu Juorno Buono” dedicata alla sua terra, purtroppo divenuta famosa come la Terra dei Fuochi.

Stasera la puntata finale di Sanremo 2014 durante la quale verrà decretato il vincitore della categoria Campioni ma si riascolteranno anche tutti e otto i concorrenti delle Nuove Proposte.

Dalla conferenza stampa arrivano le analisi a proposito degli ascolti della quarta serata “Sanremo Club” in cui i duetti e le celebri canzoni italiane hanno fatto alzare lo share di questo Sanremo che comunque rimane inferiore alla scorso anno. La puntata ha avuto il 37,97% di ascolto con 3 punti di share in più rispetto alla terza serata. I picchi di ascolto raggiunti durante la performance di Ron e da Silvan con la Littizzetto; i picchi di share su Sinigallia e la sua eliminazione.

In conferenza stampa anche l’artista ospite di questa sera Stromae, Zibba e Rocco Hunt; il giovane vincitore ringrazia la Stampa per avergli permesso di accedere alla finale e si dice felice di aver vinto per il giudizio del pubblico perché la sua canzone è per il popolo. Rocco farà una riproduzione del premio ricevuto e la donerà ad un comune della Terra dei Fuochi come ringraziamento per averlo portato alla vittoria del Festival.

Zibba felice per l’importante premio della Critica. Sanremo colpisce Stromae perché né in Francia né in Belgio esiste una manifestazione culturale del genere. Ringrazia per l’occasione che Fazio gli ha dato di esibirsi nella finale. Ottimo a suo parere che ci siano al Festival artisti non solo anglofoni ma che si esprimono in altre lingue, quali che siano.

Questa sera ci saranno i tredici cantanti in gara ma come detto si esibirà fuori gara anche Riccardo Sinigallia che non ha fatto ricorso. Ospiti importanti Maurizio Crozza verso le 22 del cui discorso non si conosce il contenuto; Ligabue che stavolta si fermerà maggiormente e dovrebbe cantare tre canzoni. Sul palco anche Claudia Cardinale e Terence Hill, funzionale a uno sketch con Fazio e la Littizzetto.

Le classifiche Giuria di Qualità e televoto sono molto diverse: la Giuria di Qualità aveva infatti messo in testa Diodato e per ultimo Rocco Hunt che ha invece prevalso grazie al televoto.

“Stasera potreste vedere un ubriaco che canta, il mio compito è di suscitare delle reazioni e dare voce a chi voce non ha” in questo modo Stromae spiega la sua performance di questa sera. “La musica e la cultura italiana arriva in modo pervasivo in tutto il mondo; non conosco tutte le sfumature delle vostre regioni ma che ascolti un Tiziano Ferro o un rock italiano arriva con la stessa forza. Sono sempre stata toccato dalla musica di Cesaria Evora, importante è concentrarsi sulla visione che un certo genere musicale in un Paese dà”.

Alla domanda sulla Giuria di Qualità o presunta tale, Leone risponde che invece di scegliere tecnici del mondo musicale, la direzione artistica ha optato per portare persone del mondo dello spettacolo che hanno la passione della musica e che la fruiscono da sempre.

Alla fine di questo Festival, il Direttore Leone riprenderà da Fazio e chiederà prima a lui se ha un progetto; se così non dovesse essere cercherà in casa, quindi in Rai, perché ci sono moltissimi bravi artisti come Carlo Conti e Antonella Clerici. Escluso Paolo Bonolis solo per il fatto che lavora per altre reti. C’è una sola eccezione e si tratta di Fiorello se vorrà andare al Festival di Sanremo.

Ricerca personalizzata