La fine politica di Bersani

Inutile girarci attorno ma la carriera politica di Pierluigi Bersani è finita nel pomeriggio del 25 Febbraio scorso. L’esito elettorale che sembrava scontato sulla vittoria del centro-sinistra, che al massimo avrebbe avuto bisogno, secondo i sondaggi, dell’aiuto dei Montiani al Senato, si è trasformato invece in un tristissimo pareggio.

La grande maggioranza di deputati alla Camera, dovuta soltanto alla Legge Porcellum targata Roberto Calderoli, è innocua se si pensa che al Senato il governo può nascere solo attraverso l’alleanza con Grillo o il Pdl.

Bersani, ed è comprensibile anche dal punto di vista dei consensi che perderebbe ulteriormente, ha subito escluso qualsiasi possibile forma di coalizione con il centro-destra, ma la maniera patetica con la quale continua ogni giorno ad elemosinare l’aiuto dei grillini, beccandosi come risposta sempre una chiusura netta mista ad insulti, sta facendo perdere a molti cittadini anche la stima verso la dignità dell’uomo Bersani.

“Apriamo ai grillini” e Grillo: “Zitto Gargamella“, “Vogliamo cambiare con l’aiuto del Movimento 5 Stelle” e Grillo: “No al mercato delle vacche, Bersani politicamente è un morto che cammina“, “Si alla Presidenza della Camera al M5S” ed i grillini: “Ma in cambio non voteremo MAI la fiducia ad un governo fatto dal Pd, che insieme al Pdl ha distrutto l’Italia negli ultimi 20 anni”.

Bersani fatti da parte, forse soltanto un cambiamento radicale nella vecchissima classe dirigente del Pd (che tu rappresenti, anche se forse ne sei l’esponente migliore), facendo proprie molte delle giuste richieste che provengono dal programma elettorale dei grillini, possono ancora dare al centro-sinistra una possibilità di vittoria alle prossime elezioni! Continuare in tutti i modi invece a cercare di creare un governo che non ha possibilità alcuna di durare (non si riesce nel frattempo neanche a nominare i Presidenti di Camera e Senato, facendo “sorridere” tutto il Mondo), come a non voler ammettere la propria sconfitta, non fa onore nè a te, nè a tutta l’area politica che rappresenti!

Ricerca personalizzata