La musica degli U2 incontra ancora il cinema in Sing Street

Il connubio tra musica e cinema sembra più che mai solido per gli U2. Dopo la vittoria ottenuta agli ultimi Golden Globe nella categoria Best Original Song con Ordinary Love, brano colonna sonora del film Mandela: Long Walk to Freedom (2013) e ora candidato all’Oscar, Bono e The Edge prenderanno parte all’ultimo progetto cinematografico di John Carney dal titolo Sing Street e pare che la loro partecipazione non riguarderà soltanto le musiche del film.

Il regista di Once, pellicola del 2006 che gli valse un Oscar grazie alla canzone Falling Slowly, si lancia adesso in un’impresa dai toni autobiografici: la storia alla base di Sing Street trae spunto dall’amore per la musica dello stesso Carney, è ambientata nella sua città natale, Dublino, durante gli anni ’80 ed ha per protagonista un ragazzo di 14 anni, Cosmo, vessato da gravi problemi economici e familiari ma con una grande passione per la musica, tanto da formare una propria band insieme ad alcuni compagni di scuola. Quando i problemi in famiglia divengono insopportabili il giovane decide di lasciare Dublino insieme alla fidanzatina quindicenne e con aspirazioni da modella per andare a cercare fortuna a Londra.

Variety ha riferito che Bono e The Edge dovrebbero collaborare non soltanto alla realizzazione della colonna sonora, ma anche ad altri aspetti del film. Di quali si tratti non è chiaro, secondo alcune fonti entrambi potrebbero comparire come attori, per altre invece si tratterebbe di un loro coinvolgimento nella produzione o nella stesura della sceneggiatura.

A proposito del nuovo album gli U2 hanno dichiarato di voler intraprendere un ritorno alle origini e di volersi ispirare agli anni ’80, il film pertanto si presta alle volontà artistiche del gruppo. Le riprese inizieranno quest’estate e fino ad allora si attendono nuovi dettagli che possano confermare o meno le indiscrezioni finora emerse.

Ricerca personalizzata