La prevenzione del tumore al seno che scandalizza la Nuova Zelanda

Elaine C Smith è un’attrice scozzese molto famosa anche in Nuova Zelanda, protagonista di uno spot pensato per sensibilizzare e aiutare le donne a riconoscere i sintomi del tumore al seno. Nel video vengono mostrate immagini di seni nudi che presentano i sintomi sospetti che possono indicare la presenza di un tumore. Per invitare le donne a stare attente ad ogni minimo cambiamento nella forma del proprio e consultare un medico nel caso di segni sospetti.

Il tumore al seno non dà segni di preavviso come dolore, quindi è fondamentale riconoscere anche piccole increspature della pelle o un avvallamento per identificarlo in tempo e riuscire a curarlo. Mostrare chiaramente come si presenta un seno malato può essere molto utile per le donne e alzare la loro soglia di attenzione verso questa grave patologia.

Dopo aver trasmesso lo spot in Scozia e Gran Bretagna, molte donne hanno dichiarato di essere state aiutate ad identificare il problema dallo stesso video, che ha salvato loro la vita. Come Jannet Brodie di Edimburgo, la cui testimonianza è riportata sull’Huffington Post che racconta di essersi rivolta ad uno specialista proprio in seguito alla visione dello spot.

La Nuova Zelanda ha ritenuto invece le immagini che ritraevano seni nudi troppo “esplicita” poiché sull’isola è vietato mostrare in tv i capezzoli e ha deciso di censurare le immagini coprendoli con palloncini o altri effetti speciali, attutendo così notevolmente l’impatto delle stesse.
Da parte di molte donne si è levato un grido di sdegno per il trattamento riservato ad un tema così importante e delicato come quello in questione. E infatti non si comprende bene come mai il corpo femminile nudo, ormai usato, o per meglio dire abusato, per vendere qualsiasi prodotto e mostrato per qualsiasi scopo, venga invece censurato quando si tratta della salute delle stesse donne.

Ricerca personalizzata