La Sony Pictures blocca Brian Taylor per adattare al cinema il videogioco “Twisted Metal”

    I videogiochi continuano a spopolare al cinema, ed il prossimo titolo pronto a sfondare sul grande schermo è un vecchio cult che, dopo una serie di sequel e nuovi capitoli, proprio in questi giorni è tornato nei negozi con un reboot in esclusiva per Playstation 3.

    La Sony Pictures ha infatti preventivato un accordo a sette zeri con Brian Taylor, co-regista di film come “Crank” e “Ghost Rider: Spirit of Vengeance“, per scrivere e dirigere un adattamento live action di “Twisted Metal“.

    Proprio come il videogioco, il film ruoterà attorno ad un particolare evento “underground” che coinvolge numerosi combattenti e psicopatici in un gioco mortale. Il tutto è organizzato dal misterioso Calypso, il burattinaio che si cela dietro questa gara mortale, organizzata per essere una sorta di esperimento sociale, esaminare la condizione umana, e scoprire cosa spinge un uomo a diventare violento e cosa si è disposti a fare quando si è in preda al terrore. Così i partecipanti, equipaggiati con veicoli blindati armati fino ai denti, si scontrano in una battaglia urbana a colpi di missili, mitragliatrici, mine e scariche elettrice. Il vincitore della corsa avrà diritto all’esaudimento di un qualunque desiderio.

    Per la prima volta Taylor lavorerà in solitaria, senza affidarsi al team-working con il suo amico e collega Mark Neveldine. Alla produzione del film ci saranno Avi Arad e Ari Arad, già produttori per il cinecomic con protagonista Nicolas Cage.

    “Twisted Metal” porterà così nei cinema un genere action nudo e crudo simile a quello già visto nel remake di Paul W.S. Anderson intitolato “Death Race“.

    Inoltre non mancheranno personaggi significativi come Needles Kane, il clown omicida che guida il camion dei gelati Sweet Tooth e che campeggia sulla copertina del videogioco, e Doll Face, una giovane donna che nasconde il suo volto dietro una maschera di porcellana.

     

    Ricerca personalizzata