La tecnologia PS3 è davvero aliena?

    Paul Wedgwood, programmatore degli Splash Damage, considerato tra i più bravi programmatori del mondo, ha detto la sua riguardo alla PS3. Wedgwood attualmente sta lavorando su Brink, gioco multipiattaforma, dedicato anche alla PS3. La tecnologia della console di casa Sony è stata definita “aliena“, confrontata con quella PC e Xbox 360. Durante il passaggio del gioco dalla Xbox alla PS, il programmatore ha ritrovato diverse difficoltà, dichiarando addirittura di avere aggiunto al team altri programmatori, come Claver (ex Ninja Theory), per poter ovviare a questi problemi riscontrati.
    Wedgwood non è il primo programmatore ad avere lasciato una dichiarazione del genere. Davvero la Sony ha un prodotto così complesso per i programmatori? Si spera che si tratti di singoli casi, perchè così non si farebbe altro che danneggiare i multipiattaforma, avvantaggiando solo le esclusive (alle quali la Sony dedica tutta se stessa).

    Ricerca personalizzata