L’ambiente planetario che soffoca e uccide

La parola ambiente viene usata spesso in varie iniziative, spesso ai danni dell’ambiente stesso, del nostro pianeta e del tutto ecosistema che esso racchiude.

Quante manifestazioni, pacifiche e non si sono viste? Tante, tantissime, come le promesse di chi ci governa, siamo più di 7 miliardi, su un pianeta oramai in fin di vita.

Riscaldamento globale, quante persone sanno veramente cosa esso significa? Sarà lo stesso numero che parla dei cambiamenti climatici? Un killer silenzioso che ogni anno uccide quasi 16 milioni di persone, ogni anno le città  sono più roventi ma continuiamo a costruire e costruire perché c’è progresso, invece di bonificare i luoghi che abbiamo già tolto alla natura, ne vogliamo di nuovi, più belli.

Da recenti studi condotti dall’organizzazione internazionale World Weather Attribution sull’influenza dell’uomo sul clima, riesce che sono aumentate le probabilità di ondate di calore eccezionali, l’aumento dei gas serra emessi  essendo ritenuti responsabili, quindi sempre l’uomo.

I ricercatori del IGG-CNR sostengono che nei prossimi anni ci saranno più incendi boschivi  nell’area del mediterraneo, la  causa è sempre  il cambiamento climatico dovuto al riscaldamento globale che è dovuto ai “orsi polari” in modo ironico attribuita loro la colpa.

Il vertice del G20 ad Amburgo, gli accordi sul clima a Parigi, dove tra scontri e manifestazioni  non è stato possibile raggiungere alcuni risultati, nonostante gli obiettivi fissati, ma descritto dai mass media come Il  ballo dei debuttanti e le prime  volte di presidenti neo eletti.

 

Ricerca personalizzata