Lav, niente botti a Capodanno: fanno male ad animali e persone

    Per caso state già rimpinguando il vostro arsenale domestico per salutare fragorosamente il nuovo anno? Maniaci pirotecnici state in guardia: sappiate che, oltre ad essere pericolosi per le persone, i botti possono fare molto male anche agli animali. La Lav (Lega Anti Vivisezione) invita infatti i sindaci ad emanare ordinanze comunali per vietare l’uso di petardi, botti e artifici pirotecnici.

    L’associazione animalista mette a disposizione un fac simile del testo da scaricare a questo link: un atto di responsabilità sia per tutelare l’incolumità pubblica, sia per evitare le conseguenze negative a carico degli animali domestici e della fauna selvatica. I nostri amici a quattro zampe hanno infatti l’udito molto più fine del nostro e i rumori forti li gettano nel panico: il fragore dei botti li porta facilmente a perdere l’orientamento e possono perdersi, farsi investire (diventando un pericolo anche per chi guida) o anche gettarsi nel vuoto se abbandonati da soli su un balcune.

    In caso poi di esplosioni vicino all’animale, sia domestico che selvatico, le conseguenze possono essere molto più drammatiche, causandone spesso il ferimento o la morte per ustioni e bruciature. “Ogni anno sono tantissime le segnalazioni di cani smarriti dopo Capodanno – ricorda Ilaria Innocenti responsabile Lav settore cani e gatti – e numerosissimi gli ingressi nei canili, soprattutto di cani e gatti investiti dalle automobili, oltre, purtroppo, agli animali morti in seguito alla fuga dovuta al panico che si scatena in loro a seguito delle esplosioni”.

    Per gli animali selvatici la mezzanotte del 31 dicembre è un momento d’inferno – aggiunge Massimo Vitturi responsabile Lav settore caccia e fauna selvatica – il rischio maggiore riguarda gli uccelli che vivono nei pressi delle aree urbanizzate”. L’associazione dunque fa appello al buon senso: evitate i botti. In ogni caso, se avete in casa un’animale, evitate di lasciarlo solo allo scoccare della mezzanotte, non lasciatelo in balcone o legato ad una catena e non lasciatelo all’aperto.

    Ricerca personalizzata