Lazio news: Anderson e Perea dal primo minuto

La conferenza prepartita di Lazio-Trazbonspor è stata animata dalle dichiarazioni di Petkovic, che si è detto contrario all’opinione dei giornalisti sul momento della sua squadra: Forse il momento sarà difficile per voi. Io non sono in difficoltà, gli alti e bassi ci sono sempre stati durante una stagione. In campionato abbiamo 10 punti, uno in meno della Fiorentina e due in più del Milan, non vedo dove sia il problema”. Anche sull’eccessivo utilizzo di giovani di cui è stato accusato Petkovic nicchia: “Per me i giovani contano come i vecchi, alla fine non guardo la carta d’identità ma faccio semplicemente giocare i migliori. Evidentemente voi giornalisti per trovare qualcosa da scrivere tirate in mezzo il discorso dei giovani. Io ragiono diversamente: non voglio bruciarli. Felipe Anderson? Aspetto che in allenamento dia il massimo e dimostri voglia di sacrificio per la Lazio, vediamo domani se giocherà. Il turnover? Non ci penso. In questo momento ho scelte limitate per via degli infortuni, quando recupererò i giocatori assenti faremo un buon calcio”.

Il tecnico è stato molto duro soprattutto nei confronti della stampa, che in questo periodo non si risparmiata. Che la Lazio sia in difficoltà però è un dato di fatto, i giocatori più volte sono sembrati svogliati, senza idee, e mal messi in campo. I tanti infortuni però non possono essere un’attenuante per i biancocelesti. Una squadra detentrice della Coppa Italia, in corsa in Europa League e che punta alla Champions per la prossima stagione deve avere proprio nei ricambi adeguati il punto di forza.

Proprio sui ricambi, e sugli acquisti estivi, piovono le critiche più forti. 28 milioni spesi eppure in campo ci sono sempre gli stessi. Anderson ancora non ha mai esordito, Perea si sta ritagliando piano piano il suo spazio grazie all’infortunio di Klose, ed il duo Biglia-Novaretti non ha per niente convinto.

Che sia la partita di Europa League a rilanciare la Lazio? Proprio sulla partita si è esposto il difensore centrale laziale Lorik Cana, sempre più pilastro della squadra e idolo dei tifosi:

“Il Trabzonspor è una squadra di importante tradizione, spinta dalla passione enorme dei tifosi, serve Lazio ad alti livelli. Abbiamo giocatori di esperienza,che possono interpretare diversi moduli. Le critiche sono positive, vuol dire che la gente si aspetta tanto dalla nostra squadra: noi guardiamo avanti, a partire da domani. Abbiamo avuto un calendario non facile,ma la squadra può e deve crescere,mancano giocatori importanti. A parte la Juve non abbiamo subito troppi gol, dobbiamo migliorare nelle piccole cose che diventano decisive”.

Petkovic sta pensando al 4-2-3-1 con l’esordio proprio di Anderson (ottime prestazioni in allenamento) e con Perea dal primo minuto, occhio però al giovane Keita che sta sempre più sbalordendo con le sue prestazioni. Lulic sarà arretrato in difesa per rimediare agli infortuni di Radu e Konko, quindi saranno Hernanes e Candreva a completare il terzetto di trequartisti con Anderson. Occhi a Biglia che potrebbe sostituire Ledesma e al ballottaggio Onazi-Gonzalez.

Con molta probabilità sarà questa la formazione che vedremo in campo :

(4-2-3-1) – Marchetti; Cavanda, Ciani, Cana, Lulic; Onazi, Biglia; Candreva, Hernanes, Felipe Anderson; Perea.

foto: ss.lazio.it

Ricerca personalizzata