Le compact flash rivoluzionarie

    Le compact flash di aziende note nel settore della fotografia quale come la  Nikon, Sony, insieme alla SanDisk, sono destinate a essere rivoluzionate e adattate alla nuova tecnologia, e alle esigenze dei fotografi professionali, e per l’utenza attiva che fa della fotografia uso quotidiano e costante ad alti livelli. Queste aziende infatti, hanno annunciato e comunicato alla Compact Flash Association, che stanno lavorando ad un  uovo standard di memory card per le macchinette fotografiche digitali, dotati di tecniche avanzate qualitativamente elevati. Lo standard presentato consentirebbe di trasferire di 500 MB/s grazie all’impiego del PCI Express, una notevole differenza rispetto a quelle attuali che sono basate su interfaccia PATA UDMA 6.

    La nuova interfaccia non ha bisogno di un pin a vista che hanno i compact flash attuali, una novità importante perché in caso d’inserimento errato, non è più necessario portare la macchinetta fotografica al centro assistenza e a una soluzione quindi abbastanza costosa.

    E’ giusto segnalare comunque che uno standard simile con queste caratteristiche esiste presso la Compact Flash Association, la cui sigla nominativa è CFast. Le caratteristiche sono quelle dell’interfaccia Sata, cioè quella delle memory attuali, solo che hanno la  capacità di raggiungere i 300 MB/s. Questi dati confermano che le case costruttrici di macchinette fotografiche digitali, si rinnovano gli scontri e l’ampia concorrenza ad ampio raggio su più fronti.

    Il mondo digitale avanza in modo davvero cavalcante, la tecnologia ha bisogno di essere sempre supportata dalla ricerca e dall’immissione nel campo sempre di nuovi accessori e mezzi del mestiere capace di stupire e gratificare gli appassionati del settore.

    Ricerca personalizzata