Le foglie da tè: biscotti del catanase per il tè!

Foglie da tè è il nome con cui si definiscono dei finissimi biscotti diffusi nella provincia di Catania. La loro consistenza friabile e il loro sottilissimo spessore fanno di questi biscotti perfetti compagni del tè.

Biscotti tanto leggeri da richiamare le foglie della camelia sinensis, come non provarli? In Sicilia esistono tre varianti: quelli classici, quelli con granella di pistacchio e infine con mandorle. La Sicilia è straordinariamente affascinante dal punto di vista culinario (e non solo): qui i sapori dello stivale si confondono con quelli nordafricani in un tripudio senza eguali. Come rinunciare a provare il pistacchio di Bronte, famoso in tutto il mondo, o le mandorle di questo meraviglioso lembo di terra?

Quando penso ai dolci siciliani non posso fare a meno di andare nel deserto e sognare un tè alla menta: combinazione perfetta se non unica. Gli ingredienti base della pasticceria siciliana, infatti, sono simili a quelli del nordafrica: le mandorle e i pistacchi in particolare. Quindi un tè alla menta per accompagnare le foglie da tè.

La ricetta di questi biscotti è segretissima: le pasticcerie della provincia di Catania la custodiscono gelosamente ma eccone una per voi. In bocca al lupo e speriamo che questi biscotti richiamino la bellezza della zona orientale della Sicilia.

Ingredienti (per 6 persone):
250 gr di farina bianca
175 gr di burro
125 gr di zucchero a velo
1 uovo intero, 1 tuorlo
1 bustina di vanillina
la buccia grattugiata di un limone
granelli di pistacchio

Preparazione
Sciogli il burro con le mani e aggiungi lo zucchero a velo, amalgama, aggiungi le uova, la vanillina, il limone grattugiato e la farina bianca. Lavora con la frusta non elettrica. Stendi la cartaforno su una teglia e metti la pasta in piccole dosi, distanziata una dall’altra per facilitare la lievitazione. Cuoci per circa 12 minuti in forno termoventilato a 180 gradi. Se vuoi spolvera con i granelli di pistacchio.

Ricerca personalizzata