Definito dallo stesso direttore di Canale 5 Giancarlo Scheri “un evento televisivo globale”, il prossimo lunedì 3 marzo inizia una nuova stagione del Grande Fratello, la numero 13 in Italia. Uno dei reality, anzi, il reality per antonomasia, è tra i più longevi nel nostro Paese, e nel ranking mondiale dei “Big Brother” si classifica tra il terzo o quarto posto per fan.

La novità principale è quella di un’evoluzione social del programma che cerca di essere al passo con i tempi. Innanzitutto la diretta 24 ore su 24 sarà per la prima volta gratuita e in streaming con due regie, poi attraverso l’applicazione per dispositivi mobili (disponibile sia per Android, che per IOS), oltre a “spiare” gli abitanti della casa più famosa d’Italia, si potrà anche votare chi eliminare. Cosa che per altro sarà possibile fare anche dalla pagina Facebook ufficiale.

La conduttrice Alessia Marcuzzi alla sua ottava conduzione del Grande Fratello confessa “Ho sempre vissuto il Gf più da spettatrice”, ed annuncia innanzitutto il target di concorrenti che hanno da raccontare storie di vita difficili, un modo per potergli dar voce in tv e che possa essere uno spunto di riflessione per la collettività.

Altra novità oltre che una nuova scenografia per lo studio, la casa ricostruita dopo l’incendio a tempo di record, ci saranno meno partecipanti (15/18) e saranno solamente 13 puntate, guarda caso come il numero dell’edizione del Grande Fratello. Terminerà per fine Maggio – quindi prima dell’inizio dei Mondiali di calcio – e quindi non durerà per 6 mesi come l’undicesima edizione.

Dopo due anni di “pausa” ritroviamo un nuovo Grande Fratello, che sembra essersi adeguato alla fortissima espansione tecnologica intercorsa tra le edizioni e farà di tutto per far tornare l’attrattiva ad un pubblico che sembrava, nelle scorse edizioni, averlo un po’ abbandonato.

CONDIVIDI
Articolo precedenteGrande Fratello 13: taglio a inquilini e puntate. Le anticipazioni
Prossimo articoloCarnevale 2014: ecco le mete più belle
Nasco a Roma nel 1988 e la mia passione per la letteratura si è manifestata sin da bambina. L'idea di fare la giornalista era un sogno che ho sempre avuto e cercato di realizzare,avendo la fortuna di intervistare anche attori noti . Studio all'università La Sapienza e mi sto laureando in Relazioni Internazionali. Nel mentre ho deciso di coltivare le mie aspirazioni, collaborando con Deliradio.it con un format da me ideato e condotto.Ho gestito interviste con artisti di vario genere sia emergenti che affermati, regalandomi esperienze indimenticabili. Il mio viaggio oggi continua con la collaborazione con diverse testate online. Con il desiderio di riuscire a farvi vivere nel mio fantastico mondo vi regalo la mia citazione preferita, che è per me fonte di motivazione nella vita : "Non si possono domare i sognatori".