Lee Daniels alla regia del remake de “Le notti di Cabiria”

    Lee Daniels, l’acclamato regista di  “Precious”, premio Oscar per la migliore attrice non protagonista e per la migliore sceneggiatura non originale, ha firmato un accordo con la WME Entertainment per dirigere il remake del “Le notti di Cabiria” celebre opera di Federico Fellini del 1957, vincitore a sua volta del premio Oscar per il miglior film straniero. La storia del film ha come protagonista Cabiria (interpretata nella pellicola originale da Giulietta Masina), una giovane costretta a fare il mestiere più vecchio del mondo per sopravvivere alla miseria che l’ha afflitta per tutta la vita. Il dramma centrale del film è nell’episodio dell’incontro all’uscita del cinema con un uomo (Amedeo Nazari) che, presentandosi come un umile ma serio borghese, fingendo di non aver capito il vero mestiere di Cabiria, la raggira, approfittando del bisogno d’amore della povera prostituta, chiedendole alla fine di sposarlo. Cabiria vuole credergli ad ogni costo, vende la sua unica ricchezza: una casetta abusiva messa su con enormi ed umilianti sacrifici, e si abbandona al fidanzato che naturalmente non vuole altro che il suo denaro e che vuole solo sbarazzarsi di lei.

    A causa del duro colpo, Cabiria sembra non farcela e pensa d’uccidersima l’incontro, lungo una strada di campagna, con una comitiva di giovani che cantano e suonano in allegria coinvolgono Cabiria nella loro gioia di vivere.
    Le Notti Di Cabiria è considerato uno dei capolavori della cinematografia italiana, considerazione testimoniata da un premio Oscar (Miglior Film Straniero), due David di Donatello (Miglior Regista e Miglior Produttore), due riconoscimenti dal Festival Di Cannes del 1957 (Miglior Interpretazione Femminile ed un Premio Speciale OCIC a Fellini), quattro Nastri D’Argento (Miglior Regista, Miglior Attrice Protagonista, Miglior Attrice Non Protagonista e Miglior Produttore) ed un Premio Don Bosco De Plata al Seminci 1958.

    Ricerca personalizzata