Lele Mora cacciato da Cortina. Il sindaco: "persona non gradita"

    “Il signor Lele Mora e il suo circo, che frequentano Cortina da oramai 10 anni, sono persone non più gradite“. E’ una vera e propria “cacciata” quella scagliata con parole di fuoco dal sindaco di Cortina d’Ampezzo, Andrea Franceschi, nei confronti del manager dei vip.  Secondo il primo cittadino della Perla delle Dolomiti, la città “non si svende per quattro soldi a chi rovina la sua immagine”.

    Tutto nasce quando un giornale locale riporta la notizia che Mora sta tornando alla carica anche per il prossimo Natale e Capodanno, con una serie di feste in programma in città che prevedono la partecipazione di Lele Mora e dei suoi vip, anche nello storico Hotel Savoia. All’albergo smentiscono di avere prenotazioni a nome Mora. Il sindaco comunque ribadisce in un’intervista al Corriere.it “Non è il tipo di turismo che vogliamo a Cortina, puntiamo su una clientela molto più elegante, molto più rispettosa. Naturalmente questi personaggi non ci aiutano a mantenere questo target“.

    Come se non bastasse 12 mesi fa, Mora è stato multato e allontanato per un abuso edilizio in pieno centro. E il sindaco forse se l’è legata al dito. Ma non é solo Cortina a ribellarsi alla presenza di Mora e della sua scuderia: il Veneto, sua regione Natale, sembra riservargli un complessivo voltafaccia, dai monti alla laguna. Infatti per l’estate prossima l’agente delle star tv punterebbe al Lido di Venezia con una serie di eventi, ma anche qui la levata di scudi è secca: “personaggi come Mora, con carichi giudiziari pendenti e di dubbia moralità vanno tenuti lontani”, si legge sulla stampa.

    Ricerca personalizzata