Lele Mora contro tutti: Corona è un ingrato, Belen era la mia colf

    Ha il dente avvelenato, Lele Mora. Dopo aver accusato di tradimento il re dei tronisti, Costantino Vitagliano, la settimana scorsa dallo studio di Matrix ha puntato il dito contro i più celebri tra i suoi “prodotti” televisivi. Stiamo parlando dell’ex coppia d’oro del gossip nostrano: Belen Rodriguez e Fabrizio Corona.

    Il paparazzo più famoso d’Italia, che con lui condivide un bel po’ di guai con il fisco, per Lele Mora semplicemente non esiste più, è  invisibile. Lo descrive come un “maniaco del denaro”, per lui Mora avrebbe fatto l’impossibile, Corona invece al momento del bisogno gli avrebbe voltato le spalle.

    Quanto a Belen, pare che invisibile ai suoi occhi non lo sia – e come potrebbe? – ma di certo, stando alle parole di Mora, tra tutte le sue innegabili virtù non ci sarebbe quella della gratitudine. La soubrette argentina dovrebbe tutto a lui, che la assunse addirittura come colf al suo arrivo in Italia.

    “Quando Belen è arrivata in Italia senza il permesso di soggiorno il primo lavoro regolare è stato accanto a Norma, l’ecuadoregna che si occupa della mia casa di Milano. Belen fu regolarmente assunta come colf – ha rivelato il manager dei vip a Top – Poi, è chiaro che avesse altre giustificatissime ambizioni, infatti io ho voluto credere in lei e aiutarla”. Ma quando lei l’ha liquidato partendo per L’isola dei Famosi il nostro non sembra esserci rimasto troppo bene. Chissà, forse preferirebbe averla ancora tra i suoi fornelli…

    Ricerca personalizzata